Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Detesto profondamente gli "italiani" che all..." di Paul Mehis


11
postato da , il
Ciao a tutti!
Fiorella io spesso lavoro Con "ospiti" che sono meravigliose persone con una forza di volontà che non rivedo in molti miei connazionali e alcuni fatti di cronaca dove sono presenti loro connazionali li fanno imbestialire e li feriscono...
Hai ragione l'ignoranza non ha bandiere, ma spesso mi vergogno di essere italiano...Ironia della sorte, recentemente mi è capitato leggendo una tua poesia dove citavi lo scandalo di Montalcino.
Credo Giuseppe tu abbia una parte di ragione,ma tra l'apprezzamento del napoletano a Dana, per quanto simpatico, e l'indifferenza ci possono passare molte altre cose...
Un grazie a tutti.
10
postato da , il
....e comunque Forza Italia..
Azz l'ho detto :(
Spero di finire in eterno in moderazione...
9
postato da , il
Da maschietto e mi metto nei panni della femminuccia...
non è più gradevole la vivacità del napoletano che l'indifferenza totale?
Sopratutto alla lunga..che monotonia :)
Smack
8
postato da , il
Non mi sono mai "vergognata" di essere italiana, in nessun frangente, visto come "trattano l'Italia" e noi italiani, i nostri innumerevoli "ospiti".Le "minoranze maleducate, esistono ovunque...e non hanno bandiere se non quelle dell'ignoranza!
7
postato da , il
io ricordo la prima volta che andai a Londra nell' 1982, mi stupii allora del fatto che tu camminassi per strada e che nessuno si accorgesse di te...mi sembrava di essere invisibile..allora cominciai a pensare PUNK (ai tempi di gran moda). Mi si ruppe un Jeans all'altezza del ginocchio e visto che provocava un minimo di interesse non lo feci più aggiustare.Poi un giorno sulle scale del metrò incrociali un Napoletano che disse: quantu sii bella paresse la Madonna! E mi sentii a casa!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti