Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "L'unica sensazione peggiore del non sentirsi..." di Paul Mehis


26
postato da , il
Caro Giuseppe, ho scoperto perchè ti stimo. perchè dietro il battutista c'è un uomo vero e serio. Buona vita! :-)
Caro Paul, non sarai un letterato ma i tuoi componimenti dicono il contrario: sanno esprimere benissimo i sentimenti!
che tu voglia o no almeno poeta lo sei.
25
postato da , il
Torno sul tema :)
Mi sono identificato nella frase interpretando il senso al fine dell'amore di coppia.
Penso di vivere questa sensazione per molti motivi che non sto certo ad elencare..non per questo ho le imposte chiuse ad eventuali occhioni al cioccolato con lenti :)))
Ho anche una visione della parola 'amore' un pò assolutista...
L'amore non chiede,s'elargisce a prescindere,cosa che nelle relazioni di coppia è sempre più improbabile,forse per le esperienze,forse per i tempi..
l'amore per me è per i genitori,figli..forse il proprio  amico quadrupede,,,,il resto lo chiamo 'passione'
ma nonostante il disincanto non penso mai,come ho letto, <prima o poi troveremo chi degno del nostro amore>....
Degno? ...partenza errata...
Il cuore inaridito non appartiene certo a chi pensa di non poter più amare un partner,l'esatto contrario,forse il suo cuore soffre molto di più perchè consapevole di quel che nega a se stesso.....
Mio pensiero che può esser non condivisibile da nessun bipede..
ma il cuore inaridito no, quello dovrebbero capirlo tutti i bipedi...pinguini inclusi.

In bocca al lupo Paul..il cioccolato fa benissimissimo :))
24
postato da , il
Cara Deny, i pensieri semplici da bimbi, reputo siano i più belli e veri.
Ovviamente ricambio il bacio e l'abbraccio.

Agatina, grazie infinite per la tua poesia...
Il mio cuore non era inaridito, diciamo che era leggermente putrefatto per il sangue coagulato.
...Però poi, ci sono caduti dentro due occhioni neri come il cioccolato fondente con le nocciole, timidamente nascostri dietro a due lenti, che lo stanno resuscitando.
23
postato da , il
Klo, io rispetto i tuoi pensieri, altrimenti non avrei scritto ciò che pensavo riguardo ad una parte di essi...
Per il resto mi spiace, ma io non sono ne un poeta, ne un acculturato, tantomeno un letterato...
Delle mie cadute di stile non mi preoccupo, visto che non ho alcuno stile.
Non sono rimasto dispiaciuto del tuo commento, ho solo un punto di vista diverso.
Le parolacce non le uso per mettere a tacere gli altri, comprendo che non piacciano, ma se non le usassi fingerei di essere ciò che non sono...
Io sono dispostissimo al dialogo ed alle critiche, siate disposti alle mie parolacce.
22
postato da Sarah Sarotti, il
Certo caro Sergio, lo capisco eccome, ma si tratta di una paura infondata credimi.
Nel momento in cui meno te lo aspetti ti capiterá d' innamorarti di nuovo. Non chiudere il tuo cuore, non arrenderti!
E prima di tutto ama te stesso e prenditi cura di te! Un forte abbraccio, Deny

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti