Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Il mio Caro amico Sambaye, figlio di un..." di Antonino Gatto


5
postato da , il
perchè il peccato è frutto dell'ignoranza....
che bella frase...
la poesia stupenda... anche se pensare all'inferno...brrr
ma è vero
un abbraccio
4
postato da , il
Grazie Cara Anna, e Grazie anche a Te Cara Cristina, per i vostri commenti.
Io stesso sono convinto che noi tutti abbiamo molto da imparare dalle persone che ci circondano, indipendentemente dal loro ceto sociale, o dalla loro razza.
Tutti hanno una storia da raccontare, e chi ascolta le storie degli altri, impara a vivere!!!
3
postato da , il
Antonino.....un bacio!
2
postato da , il
L'inferno è adesso, il mondo nel quale tutti ci muoviamo confusi. Spesso i ragazzi che arrivano da lontano non han bisogno di morire per capire cosa sia l'inferno. La nostra ignoranza, quel senso di possesso nei confronti del nostro paese ci porta a discriminarli e ad allontanarli prima ancora  di ascoltare il loro buongiorno!
Al mio amico Abdul!
1
postato da , il
Che questo tuo scritto possa essere di insegnamento...bravo Antonino.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti