Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "L'amore – un incontro di due salive... Tutti i..." di Émile Michel Cioran


25
postato da Federica Astolfi, il
... l'Amore comprende tutto, quando si ama anche la miseria delle ghiandole, e non solo salivari, è terrificabilmente divino...
24
postato da yeratel, il
Scusa Bea, perchè TERRIFICANTE?!? sarebbe meglio aver coniato termini che non hanno alcun riscontro con ciò che esiste??? termini che non descrivono e riassumono nulla? del tipo quando vediamo un gatto siamese potremmo chiamarlo empire state building, giusto per non creare confusione???
23
postato da Federica Astolfi, il
Se per ogni termine esiste una determinata corrispondenza (di significati, almeno presuppongo) allora non si dovrebbe nemmeno più definire un "angelo" un ragazzo che ci ha fatto sentire in paradiso. Il bello della poesia è quello di riuscire a trasmettere ad altri cià che si intende senza ricorrere ad una definizione scientifica del concetto in sè, e se lo stile non è quello dello stilnovismo l'apprezzamento è questione di gusti... io trovo che la frase profondamente bella.
22
postato da , il
Continuo a non capire qual'è la questione?
21
postato da , il
La piccola frangia... è come tirare un capello dalla testa è giustificarsi che si trattava del ciuffo sulla fronte!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti