Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "No, non fa male credere, fa molto male credere..." di Giorgio Gaber


3
postato da Federica Astolfi, il
A parte il fatto che la punteggiatura indica una suddivisione strutturale indispensabile per la comprensione della frase (in tal caso composta da una negazione "no", e due proposizione semplici enunciabili anche singolarmente), e considerando il fatto che la frase è tratta da un componimento in versi ideato per esser accompagnato da note, e tenendo conto del fatto che il concetto di accuratezza è relativo non solo al contesto ma anche all'intenzione tanto quanto la punteggiatura; anch'io sono del tuo stesso giudizio in merito al suo contenuto.
2
postato da , il
Brava Federica!
1
postato da , il
non credere non fa ne male ne bene

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti