Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Le felicità non sta nell'essere amati: questa..." di Thomas Mann


7
postato da , il
Sir Jo, amare a senso unico, e' veramente un ferita aperta sulla quale si versa sale: Meglio farsene una ragione, anche se la cosa puo'  costare smarrimento e pena.
6
postato da , il
scheggia, non conosco la famiglia dell'allocco. Mi devo documentare sulle abitudini, i consanguinei e l'habitat.
Mi salta all'occhio che Thomas Mann in sintesi dice che non può esserci amore reciproco, solo l'amore non corrisposto dà felicità mentre l'altro prova disgusto.
Tipo: l'amore di un cane rognoso.
5
postato da , il
Ammetto che amare possa essere un passo verso la felicità. Ma non è felicità!

Amare senza essere ricambiati, a lungo andare, diventa una ferita di quella che non cicatrizzano più e bruciano per sempre.
4
postato da , il
Bea, mi spiace dirlo, ma allora anche il cane e'  parente dell'allocco!
3
postato da , il
Il cane ha tanto amore per il padrone
anche se non ricambiato scodinzola.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti