Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a La vendemmia di Anna De Santis


6
postato da , il
una piccola aggiunta ci sta-1°butta la pietra nello stagno e nascondi la mano:) 2° quanto ai tempi-pensa che a quel tempo non era stata ancora inventata la carta igienica e per "bagno" esisteva solo un asse con un buco!!!--3°se si vuole intendere la parte romantica della cosa per chi non ha veramente vissuto l'originale può essere concesso ma prima chiediamo a queste persone se oggi rinuncerebbero al "bagno",alla macchina,all'energia elettrica,ai progressi della Medicina,alla lavastoviglie e a tutte quelle cose che aiutano a vivere meglio!!!  Certo è che la parte negativa nell'umano pensiero esiste ma credimi,a tutto questo non saprei rinunciare,anche perchè nell'umano pensiero positivo per giungere a questo punto migliaia di esseri umani si sono impegnati allo spasimo per donarci tutto questo e alcune volte hanno pagato duramente queste loro scoperte--non dimentichiamolo MAI !!!
5
postato da , il
grazie a tutti, anche a jo, nuovo nel commentarmi, hai colto in pieno il mio pensiero, dice la mia mamma:se steva megliu prima ca se steva peggiu,stavamo molto meglio prima anche se non avevamo tutte queste comodità e ricchezza, si viveva in modo più naturale. Ciao Anna
4
postato da , il
Bella...........
3
postato da , il
bellissima poesia, riporta indietro ai bei tempi, quando queste cose accadevano davvero, nelle nostre, ormai scordate campagne; la recessione... e che c'entra direte voi? magari... a volte un male riporta a ritornare al saper vivere, a capire la bellezza dei tempi passati, dove accontentandosi di molto meno , si assaporava il meglio della vita  .....grazie Anna !!
2
postato da , il
e chi ti dice che non l'abbia fatta? ho vendemmiato per 20 anni in campagna....sono giornate stupende, pensa che sono astemia. simpaticamente, ti saluto Anna

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti