Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "L'ultimo nemico che sarà sconfitto è la morte." di San Paolo apostolo (Saulo di Tarso)


10
postato da , il
a Joanne-Tranquilla,non c'è battaglia,non c'è scontro,fa parte di te.
9
postato da , il
Cara Matilde, ci fa piacere che tu inserisca delle così belle frasi nei commenti, sarebbe più indicato però registrarsi e inserirle con il metodo apposito ("Inserisci frase" nel menù di sinistra).

Ciao
8
postato da , il
Beh..penso k nn v disp se metto delle frasi o dei pezzi del libro k m sn piaciuti..giusto??^-^

Harry lesse le parole lentamente, come se avesse un'unica possibilità di comprenderne il significato, e lesse l'ultima frase ad alta voce:
"'L'ultimo nemico che sarà sconfitto è la morte'..." Un terribile pensiero gli attraversò la mente e con esso una specie di panico."Non è un'idea da Mangiamorte?Che ci fa, lì?"
"Non vuol dire sconfiggere la morte nel senso dei Mangiamorte, Harry"rispose Hermione con dolcezza."Vuol dire...capisci...vivere oltre la morte. Dopo la morte."
Ma non erano vivi, pensò Harry:erano morti. Quelle parole vuote non potevano nascondere il fatto che i resti dei suoi genitori giacevano sotto la neve e la pietra, indifferenti, ignari di tutto. Le lacrime sgorgarono prima che potesse trattenerle, bollenti e poi immediatamente gelate sul suo volto, e a cosa serviva asciugarle o fingere? Le lasciò cadere, le labbra strette, guardando la spessa neve che copriva il posto dove i resti di Lyly e James, ormai ossa o polvere, giacevano senza sapere, o senza curarsene, che il loro figlio era così vicino, col cuore che ancora batteva, ancora vivo grazie al loro sacrificio e prossimo ad augurarsi, in quel momento, di dormire invece sotto la neve insieme a loro.
Hermione gli aveva preso di nuovo la mano e la stringeva forte. Harry non riusciva a guardarla, ma restituì la stretta, e inspirò profondamente l'aria della notte, cercando di calmarsi, di riprendere il controllo. Avrebbe dovuto portare qualcosa da offrire ai suoi genitori, non ci aveva pensato, e ogni pianta del cimitero era gelata e senza foglie. Ma Hermione alzò la bacchetta, disegnò un cerchio nell'aria e una corona di elleboro sbocciò davanti a loro. Harry la prese e la posò sulla tomba.
7
postato da , il
Sn anc io..^-^

"Dove si trova il tuo tesoro, lì sarà anche il tuo cuore."
6
postato da , il
Vorrei aggiungere un'altro pezzo del libro k m è piaciuto tnt:  
"Ma è commovente, Severus" osservò Silente,serio."Ti sei affezionato al ragazzo,dopotutto?"
"A lui?"urlò Piton. "Expecto Patronum!"
Dalla punta della sua bacchetta affiorò la cerva d'argento:atterrò sul pavimento dell'ufficio,fece un balzo e si tuffò fuori dalla finestra. Silente la guardò volar via e quando il suo bagliore argenteo svanì si rivolse a Piton,con gli occhi pieni di lacrime.
"Dopo tutto questo tempo?"
"Sempre"rispose Piton.
E la scena cambiò.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti