Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Non capisco però chi non si accontenta senza..." di Francesco Andrea Becca


8
postato da , il
Meno complicata...
7
postato da , il
e io invece non capisco questa frase...
6
postato da , il
Cristina sei magnifica!
5
postato da , il
qualcuno me la spiega?
4
postato da , il
Ciao Armando
non posso che essere d'accordo con te sull'analisi. Vedi Armando sono io che ho preso questa frase estrapolandola da un contesto più ampio.
La contrapposizione avversativa di cui parli (perdonami ma io seguo più le emozioni in uno scritto e meno la bella forma proprio perchè non sono una poetessa) era riferita al capoverso precedente che qui io non ho riportato.
Per tua conoscenza riporto tutto il commento....

180) Francesco Andrea Becca
inserita il 02/10/2007, alle 21:53:16

    Vorrei poter conoscere tutte le persone che quì hanno lasciato il senso di un loro momento,  ringraziarli per aver pensato a loro stessi in intimità prima che a passare per lasciare tracce di un loro esistere su questo filo di emozioni che ci accoglie ed unisce. E anche chi non è d'accordo ha diritto a conoscere e lasciare tracce, purchè sia se stesso. Purchè abbia sentito e ascoltato quel vero sentimento che lo ha portato quì. Io sono niente e niente chiedo. Voi mi date e questo che vedete è quello che tutti raccolgono. Non capisco però chi non si accontenta senza chiedersi quanto può e sa ricevere.
    Se mi avete conosciuto, nel bello o nel miserevole delle mie poche parole, è grazie a chi vi permette di leggere e sentire emozioni in questo sito. Mai avrei fatto uno sgarbo a queste persone distribuendo le mie piccole parole su quanti siti fosse stato possibile. Non andavo e non vado, cercando pulpiti. Andrea Baron e Giusva Iannitelli mi hanno accolto in casa loro insieme a tutti voi, non potrei mai ringraziarli abbastanza se non continuando a bussare alla loro porta. Solamente alla loro porta. Solamente con quello che quì conta. Noi stessi.
    Se altri riportano questa poesia o altre nei loro siti o blog non ne sento un danno, anzi provo tanto orgoglio e mi piace pensare che persone come tutti noi hanno preso qualcosa da noi per farlo conoscere ad altri ancora. Se qualcuno poi cita l'autore o PENSIERI E PAROLE  dimostra di essere umile e grande allo stesso tempo perchè ammette di cercare la conoscenza aldifuori del suo "Io". Se qualcun altro non lo fa avrà altre motivazioni.

Un caro saluto Armando

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti