Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "I patrioti parlano spesso di morire per il..." di Bertrand Arthur William Russell


2
postato da , il
la guerra è una cosa deplorevole....purtroppo chi va' in guerra ,spesso contro la loro volonta',è messo di fronte a una drastica situazione,uccidere per non essere ucciso.brutto da dire e pensare ma è cosi'
1
postato da klò, il
Perchè è un modo più elegante di considerare la morte, che è invece è deplorevole, che sempre di morte si tratta, e quindi va disapprovata in tutte le sue forme, anche se si tratta di "patria" o di "paese", per il solo fatto che esso non ti ripaga la macchia infamante che rimane nella coscienza di chi uccide, trovando come scusante un fine superiore, o un ideale da raggiungere.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti