Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Il giorno in cui un uomo si rende conto di non..." di Julien Green


5
postato da Federica Astolfi, il
La portata del principio socratiano del considerare il vero sapiente come colui che sa di non sapere risiede nell'indurre a non fermarsi mai nel proprio processo di conoscenza, cosa che avverrebbe qualora ci si considerasse come sapienti. Perciò si presuppone un continuo progredire qualitativo e quantitativo in cui la passione ha il merito di permetterci di non accontentarci mai.
4
postato da , il
Socrate aveva ragione.Credo però che l'importante nella vita sia fare bene, e con passione, quel poco che si riesce a fare.
3
postato da , il
...e dagli tempo...che diamine!
2
postato da , il
Diceva Socrate,grande filosofo:tutto il mio sapere è sapere che nulla so.Sono daccordo con lui,mai si finisce di imparare nella vita...
1
postato da , il
a volte semplicemente ìuomo è troppo sicuro di sè

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti