Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Storia pazza!? di Anonimo


8
postato da , il
era un lunedi' di domenica pioveva ed il sole scendeva a catinelle ad un tratto vidi una giovane vecchia seduta su un morbido sasso che piangeva la morte del figlio vivente morto in guerra in tempo di pace.
Noi due eravamo in tre seduti su un sasso di legno quando vedemmo un morto che camminava disteso su un albero, lo portammo in un campo di grano dove si coltivavano patate; arrivò il proprietario di quel campo di mele e ci disse: "perché rubi le mie pere!?".allora scappai e da lontano vidi un albero di mele cosi'; sali' sul pero e mi mangiai delle susine.poi arrivammo a casa e accendemmo la luce con la lampadina spenta e nell'ombra vedemmo uno scheletro con la pancia piena perche si era appena dissetato con una pizza al limone;allora presi un coltello senza lama e senza manico e glieo conficcai nel cuore e dissi:"muori, cadavere gia morto".
7
postato da La Vale xD, il
Ognuno ha la sua versione! :D
6
postato da , il
Era un giovedì di domenica e il sole cadeva a catinelle mentre la neve, con i suoi raggi luminosi, oscurava la terra...
c'era una giovene vecchia seduta su di un morbido sasso che leggeva un libro senza pagine...
con la luce accesa e la lampadina spenta intravidi l'ombra di una casa senza tetti e senza pareti...
entrai e vidi uno scheletro senza ossa...
presi un coltello che mancava la lama e che da tanto tempo aveva perso pure il manico e conficcandoglielo in petto dissi "muori cadavere" ma lui non volle morire...
allora lo pesi me lo caricai sulle spalle e lo tirai dal 27° pianterreno... rimasero solo i capelli perchè usava "shampoo vividop"
5
postato da , il
era un giovedi di domenica
e io solo con sette miei amici,
a piedi su di una bicicletta
salivamo una montagna
alta 2000 metri di profondità.
Era una bella giornata, pioveva
e incontrammo una giovane vecchia
che piangendo rideva suo figlio
morto in guerra in tempo di pace
e con il pugnale senza lama
rivolto verso il petto diceva:
meglio vivere che morire
Shakespeare
4
postato da , il
Era un giovedì di domenica, ero solo con 24 amici, presi la bici e via di corsa a piedi. Scalai una montagna rocciosa senza rocce, lì vidi una giovane vecchia che piangeva lacrime asciutte per il figlio malato, morto in guerra in tempo di pace..

io la sapevo così, ricordi delle scuole medie..

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti