Commenti a "'A vecchia all'otto e maggio vuttaje o..." di Anonimo


10
postato da , il
Il giorno è sicuramente il 30 agosto come per voler sottolineare che, anche se si è ancora ad agosto e cioè in piena estate, il freddo è alle porte. Così il senso è forte ed evidente. 'O trapanaturo è senz'altro l'aspo, un attrezzo tipo fuso che serviva anticamente a riavvolgere la lana. Saluti a tutti.
9
postato da , il
La nonna aveva il trapanaturo ed io lo ricordo era una campana fatta con strisce di legno che era più grande del braciere  sul quale si appoggiavano i panni per asciugarli
8
postato da , il
LA DATA SICURAMENTE E' IL 30 DI MAGGIO ELA VECCHIA MISE AL FUOCO PER RISCALDARSI IL TRAPANATURO ARNESE CHE AVVOLGEVA LA LANA . NOTIZIA CERTA DA FONTI ACCERTATE DI PERSONE ANZIANE NAPOLETANE......I MIEI NONNI!!!!!!
7
postato da , il
Confermo quanto scrive ettore del grande: anche a mia madre risulta il 30 maggio e il laganaturo (anche se lei mi diceva che il laganaturo serviva per lavare i panni)
6
postato da , il
salve ragazzi condvido pienamente il pensiero di giuseppe. da vecchi ricordi di proverbi dispensati dalla mia fu brava nonnina, anche io ricordo che la dta precisa è il 30 maggio (mio compleanno ahahaha) e che l'attrezzo era o' laganatur (spero si scriva così) e sarebbe proprio il mattarello (che probabilemente le serviva per stendere le lagane) un saluto ed una buona serata

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti

Questo sito contribuisce alla audience di