Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Ho sempre distinto fra infatuazione e..." di Francesco Alberoni


17
postato da , il
Quando t'innamori (e succede ben di rado, forse una volta nella vita a qualcuno, forse anche due a pochissimi)senti quella persona qui, dentro di te.. e sai benissimo che lei ti sente nello stesso modo. E dura sin dopo la morte o un distacco doloroso. È quel che alcuni confondon con 'dio', che ne è l'allucinazione.
16
postato da , il
Frase assolutamente vera!!!!
15
postato da , il
chi si è mai innamorato veramente? cosa ci fà distinguere un sentimento che per quanto universale possa essere è deformato dalla nostra inclinazione a razionalizzarlo.
vi è un unica soluzione di questo elisir di vita eterna?
14
postato da , il
Forse l'infatuazione è più superficiale.Forse è quanto non conosci la persona per niente ma provi qualcosa che forse è il frutto della tua immaginazione.Invece nell'innamoramento penso che si conosca in parte quella persona e per quel pò che si conosce se ne è attratti e la frequenza porta all'amore.L'infatuazione la vedo più come una cosa passeggera una costruzione della tua mente che non corrisponde al reale.
13
postato da , il
anchio mi associo augurando a tutti coloro che portano il nome Marco,un agurio di ogni bene.Per il resto quando una persona,che si innamori,che si infatui o che si invaghisca, o si e' ricambiati oppure ci si prepari a gelosie e sofferenze.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti