Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Veglia di Giuseppe Ungaretti


5
postato da , il
Ho passato un’intera nottata vicino a un compagno morto, con la sua bocca contratta, rivolta alla luna, con le mani rese gonfie e livide dalla morte, penetrano nel mio silenzio; ho scritto lettere piene d’amore.Non sono mai stato tanto legato alla vita.
4
postato da , il
ciao
3
postato da , il
mi potete dare un lungo commento su "Veglia" di Ungaretti?
2
postato da , il
vorrei la parafrasi
1
postato da , il
cosa ne pensate di questa poesia?

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti