Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Se uno sogna da solo, è solo un sogno. Se..." di Friedensreich Hundertwasser


11
postato da , il
Porsi un obbiettivo e lavorare duramente per raggiungerlo significa semplicemente vivere , quindi niente
di eccezionale, sognare è altra cosa, significa porsi un obbiettivo sapendo a priori che non può essere raggiunto per poi chiamarlo 'sogno'.  Meglio essere consci dei propri limiti e puntare su un progetto realizzabile alla nostra portata, questo non significa sminuirsi, anzi conoscere le proprie debolezze è sinonimo di forza e ci protegge da false illusioni.
10
postato da , il
Concordo con te e con vincenzo, se un sogno o un progetto non viene alimentato dalla voglia e la tenacia di concretizzarlo alla lunga diventa un'allucinazione.
E' come avere un serbatoio pieno senza comburente.
9
postato da , il
La gente chiama sogni i progetti difficili a realizzarsi, e non li abbraccia un po' per sfiducia, un po' per timore di cocenti delusioni. Bisogna invece, a mio avviso, acquisire un diverso tipo di mentalità: tenacia, concretezza, capacità di pensare in grande, coraggio di affrontare di petto le difficoltà, forza di sopportare le possibili delusioni. Con queste armi si può affrontare anche l'impossibile, e prima o poi riuscire ad averne ragione.
8
postato da , il
Sogna solo chi vuol vivere di sogni e palle , io ci vedo benissimo e anche quando sogno lo faccio ad occhi spalancati.
7
postato da , il
Troppo ingenuamente pensiamo che la politica sia fuori dalla nostra vita di tutti i giorni, ma la realtà non è questa, anche per sognare occorre avere delle prerogative e quest società ce la mette tutta per uccidere sogni e speranze.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti