Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "La gente che ha nostalgia della propria..." di Bill Watterson


30
postato da , il
WIKIPEDIA: La nostalgia (parola composta dal greco νόστος (ritorno) e άλγος (dolore): "dolore del ritorno") è uno stato psicologico di tristezza e di rimpianto per la lontananza da persone o luoghi cari o per un evento collocato nel passato che si vorrebbe rivivere, spesso ricordato in modo idealizzato.
RIGUARDA DUNQUE SITUAZIONI CARE O POSITIVE, NON TRAUMATICHE O NEGATIVE.
Questo è in Wikipedia; la definizione precedente l'ho tratta da Zingarelli, Vocabolario della lingua italiana.
La definizione che tu citi è ricompresa in quella dello Zingarelli (cfr. quest'ultima, all'inizio), e comunque, nella stessa etimologia della parola, si riferisce a un desiderio di RITORNO a qualcosa di positivo, non di negativo.
Ripeto: una persona che abbia subìto traumi infantili non può sentire il desiderio di rivivere la sua infanzia, ma semmai il rimpianto del tempo dell'infanzia; che non è nostalgia dell'accaduto, ma desiderio di vivere qualcosa SENZA che quei fatti accadano. L'esatto opposto della nostalgia, che riguarda persone, cose, fatti e situazioni reali, vissute, concrete.
29
postato da , il
Leggimi per favore, per la medesima onestà, ciò che figura sotto la parola nostalgia.
28
postato da , il
La tua ultima citazione - se vedi bene - si riferisce sempre a VITA VISSUTA, e non a ciò che avrebbe potuto essere e non è stato.
27
postato da , il
Giulio, stavo rispondendoti seriamente; ma rileggendo ciò che hai scritto non mi sento di parlare seriamente.
Per favore, non dire FESSE*RIE.
Oppure apri un sito apposito in cui il vocabolario della lingua italiana, per il colto è l'inclìta, venga aggiornato IN TEMPO REALE.
COME I RISULTATI DI CALCIO.  : )))))))))))))
26
postato da , il
Tina, non preoccuparti, non ti mancherà mai una spalla su cui piangere.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti