Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Anche le strette di mano sono finite presso di..." di Benito Mussolini


9
postato da , il
Noi italiani, insieme a francesi e tedeschi, siamo davvero speciali. Sin dai tempi di Giulio Cesare, siamo soliti creare miti e poi distruggerli. Per citare solo gli esempi più "recenti", è successo con Napoleone, Hitler, Mussolini, adesso avremmo rischiato di finirci di nuovo con Berlusconi, se non fosse finito tutto... a put*tane.
E il bello è che intorno al Berlusconi già si stava creando lo stesso fiorire di "traditori" e male piante che all'epoca di Mussolini condusse all'epurazione addirittura del genero... Chi si preparava a vibrare il colpo di pugnale? Oltre a Fini (l'originario "delfino" fatto in fretta e furia presidente della Camera giusto per toglierselo di torno, e proprio da lì riuscito a mettere il bastone tra le ruote), chi altri? Il "fedelissimo" Fede, compagno di tante bisbocce, o forse il "sicuro" alleato Bossi, o il nuovo anonimo (e perciò meno "pericoloso") delfino, l'obliquo e sfuggente Alfano?
Queste cose presso altri popoli (inglesi, svizzeri, olandesi, svedesi, norvegesi, per citarne solo alcuni) non succedono. Non vi sono nè miti, nè grassi mosconi che vi girano intorno. Perché?? Possibile che presso questi altri popoli non esistano personaggi degni di impersonare il ruolo, tanto che si possa dire: egli è l'Olanda, egli è la Svezia, egli è il Lichtenstein??
Secondo me siamo troppo melodrammatici, ecco tutto...
Nel merito della frase, a mio modesto parere salutarci col saluto romano o con la stretta di mano (o col sorriso di nano) o semmai con l'inchino giapponese non cambia nulla, finché non riusciremo a capire che nessun uomo è una me*rda, e nessun uomo è un dio.
Un consiglio ad Elisabetta: se vuoi davvero "tastare il polso" di noi poveri italiani del 2012, anziché postare di queste inezie, che lasciano il tempo che trovano, metti qualche brano dei discorsi di Mussolini, di quelli - dico - che facevano venire i brividi alle folle osannanti di allora.
   Lascio alla meditazione di tutti una considerazione: se allora vi fossero state libere elezioni, Mussolini avrebbe preso, senza nè brogli nè squadrismi, una maggioranza schiacciante. Come e MOLTO di più del Berlusconi di oggi. PERCHE'? Perché era un MITO.
   E' qui, secondo me, la sostanza del problema. Del NOSTRO problema.
8
postato da , il
Lui ha portato l'italia ad uno stato di benessere, di diritti e doveri riconosciuti giusti anke da altri stati..se te la pensi diversamente non mi importa..ma riconoscere che lui è stato l'italia mi pare il minimo..
7
postato da , il
Eli sei terribile!!!
Di la verità che vuoi i voti dei nostalgici oppure
li raduni per sp*ttanarli tutti ???
6
postato da , il
hlvs mi fai pena non capisci cosa significa la parola ITALIA, la disonori... ma 6 italiano??? chi commenta mi dica cs ne pensa
5
postato da , il
allora piangi...ma ricorda che è stato lui L'ITALIA

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti