Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Lo stato di ignoranza è la causa di tutte le..." di Osho


28
postato da , il
Perbacco se è vera!! Ma non si tratta di stupidi, solo di gente che viene "presa per". Pensa all'articolazione del voto "democratico", e scoprirai che solo in Italia esiste una intera popolazione di "presi per" (non quelli di una parte o dell'altra, ma proprio tutti, senza eccezioni). : )
     Oggi il "prendere per" è diventato una vera e propria scienza. Venditori, politici, santoni, e in genere tutta la gente che cerca gli effimeri successi acclamati dal mondo, sono veri e propri maestri di questa miserabile  scienza.
     Questa, Giulio, è veramente una situazione terribile. Aumenta sempre più la forza occorrente per resistere: e spesso malgrado ogni attenzione si soccombe, sia pur temporaneamente.
     Ma la cosa più importante, secondo me, è non prendersi per f e s s i da soli, come fanno di solito i venditori eccetera di cui sopra. Pensare sempre al fine e alla fine di tutte le cose. Solo così si riesce ad elevarsi sulle miserie umane, e a chiamare per nome tutti i falsi obiettivi di questo povero mondo.
27
postato da , il
Quale frase? Aspetta che guardo.
26
postato da , il
Milioni di persone in tutto il mondo sono state ammaliate e contaminate dalle parole di Osho.
La frase che ho votato poc' anzi sara vera ?
25
postato da , il
E - giacché ci siamo - chiudo con una piccola osservazione su un personaggio la cui rovina mi sta molto, ma molto a cuore.
     Se leggi, nel Vangelo di Matteo, i versetti 6 e 7 de capitolo 4, vedrai che Sa*tana tentò Gesù citandogli un brano delle scritture (buttati giù dal pinnacolo del tempio, eccetera). Al che Gesù gli risponde con un altro brano, che chiarifica quello citato dal de*m*onio.
      Questo personaggio, cioè il dem*on*io, come del resto ogni sofista, è bravissimo ad illuminare solo un aspetto delle cose, in modo da farle apparire come non sono.
      Ora Osho dice: il pentimento significa ritorno, il ritorno a casa. Sostituisci ritorno a pentimento, e scompare il senso di col*pa. Sembra liberatorio, ma in realtà è un insegnamento ter*ribile, dirompente, non solo a livello morale (perché la scomparsa del senso di colpa non significa altro che assoluta indifferenza tra l'azione positiva e quella negativa, cioè tra il bene e il ma*le) ma anche a livello logico, perché per effettuare il "ritorno", la meditazione te la fai fritta, se non ti penti del male commesso...! O dove ritorni, se hai am*maz*zato, de*rub*ato o affl*itto qualcuno e non ne provi senso di colpa alcuno?
     Con ciò non voglio dire che Osho è il de*mo*nio, per carità, né che è un inde*mon*iato. Voglio solo dire che, pur essendo il sottoscritto innocente, è napoletano. E a Napoli, come è ben noto... "nisciuno è f e s s o".  Neanche gli innocenti. :)
24
postato da , il
Devo confessare che ho omesso di enunciare, per non apparirne affascinato,  le tecniche di respirazione.
La verità sarebbe apparsa per ciò che in effetti è  :-)

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti