Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Il Sole di Dario Pautasso


2
postato da , il
Ciao Roberto, sai che apprezzo molto il tuo commento?!... Ho scritto questa "poesia", chiamala come vuoi, in termini assolutamente simbolici, non ci sono fiori, donne nude, mani nelle mani, prati di grano arancione...c'è solo un sole che tutti odiano, da cui tutti scappano. E mi piace vedere che sia stato compreso il significato, addirittura cosi' profondamente. Io penso che non si possa accettare la luce se non s'è imparato a non temere le tenebre. Lo penso e non ho ancora imparato ad accettarlo... ma un po' d'ipocrisia concedimela. Per altro, condivido l'abbandono totale di voler insegnare, anche se non credo di averlo mai voluto fare. Io racconto pezzi di vita, sperando che siano fonte di esperienza per tutti. Ti abbraccio, grazie. A presto.
1
postato da , il
Caro Dario, leggendo questa tua disarmante , pittoresca e  anche grottesca visione del tuo viaggio illuminato nella realta' del mondo odierno, ho trovato molto interessante questo tuo  ritorno a casa, o meglio all' inferno terreste dove l'essere umano si e' ormai abituato a considerare come la propria casa!  Non posso che condividere in pieno il tuo punto di vista, in particolar modo la tua vivida espressione del rifiuto della luce da parte della genta della tua piazza, o delle piazze sparse nel mondo!
Da tempo ho smesso di essere arrogante e pensare di potere erudire la gente comune, e' praticamente un'utopia convertire le masse che vogliono continuare a vivere nell' oscurita' della mentalita' prevalente, percio' preferisco scrivere e condividire i miei tenebrosi pensieri con cui ha piacere di leggerli piuttosto che 'predicare' il mio vangelo!
Congratulazioni Dario,  per un' altra delle tue originali e coraggiose opere, mi e' piaciuta tantissimo,  ciaooo alla prossima !

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti