Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Non esistono né pregi né difetti, ma solo..." di Andrea Manfrè


24
postato da , il
Devo dire che la trovo un po' sul chi va là. Mi spiego: è vero che noi siamo un unione di caratteristiche che ci rendono  unici, ma queste sono proprio i pregi e i difetti di cui ( forse e non in tutti i casi) non dobbiamo vergognarci. I nostri difetti e i nostri pregi ci costituiscono e ci rendono tali, senza di essi potremmo essere in grado di definirci ciò che siamo? Io non credo.
Penso, piuttosto, che rinnegare ciò sia una forma di fuga dai giudizi altrui. Chi non teme di non piacere a qualcuno? Certo è vero che possiamo sopportare qualche dissenso nei nostri confronti, ma siamo sempre alla ricerca di conferme nelle (o delle) nostre tesi, consapevolmente o no. Se poi aggiungiamo che tutto ( Maledetto sia Copernico = Einstein) è relativo e quindi anche ciò che è pregio può essere difetto e viceversa, chi può dire cosa sia l'unicità?
23
postato da , il
Ciò che è giudicato pregio da uno può essere un difetto per l'altro.... tutto è relativo, l'importante è essere se stessi
22
postato da , il
condivido il commento di Salvatore...esistono i pregi e i difetti e sono questi che ci rendono unici..nel bene e nel male.
21
postato da , il
Bellissima frase, non ci avevo mai pensato.....comunque è la realtà!
20
postato da , il
io non mi trovo d'accordo invece penso sia più giusto dire che ognuno ha pregi e difetti e sono loro a renderci unici.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti