Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Che vanità, voler penetrare il bersaglio..." di Confucio


5
postato da , il
L'importante è centrare il bersaglio. Quanto profondamente la freccia si immergerà nel bersaglio, dipenderà dalla forza dell'arciere; ma la forza non è un merito, mentre invece è un merito la correttezza del gesto, che conduce a raggiungere l'obiettivo. Il medesimo concetto, implicitamente, viene espresso nella parabola del seminatore, a proposito  del seme seminato nella terra buona, che porta frutto "dove il cento, dove il sessanta, dove il trenta (cfr. Matteo, 13, 1-9 e, per la spiegazione, 13, 18-23); e anche nella parabola dei talenti (cfr. Matteo, 25, 15 ss.), e in quella degli operai della vigna (cfr. Matteo, 20, 1 ss.), dove si chiarisce che... basta centrare il bersaglio, e non importa con quale profondità la freccia si conficchi nel bersaglio stesso. Solo la correttezza del gesto ha infatti una meritoria valenza spirituale. La valenza dei mezzi e dei fini, rimanendo gli effetti fuori della disponibilità dell'agente, o comunque non essendo ascrivibili a merito di lui.
4
postato da , il
Il  bersaglio non è solo un obbiettivo, un traguardo, ma anche un mezzo, o se si preferisce, non è una meta materiale, ma anche spirituale, dipende dalla sensibilità dell' arciere.
Arciere e bersaglio possono essere anche la medesima cosa, ovvero il viaggio, non più la destinazione.
E' il viaggio, ossia, il modo in cui si viaggia, quello, cioè, con cui si effettua il tiro, ad essere davvero importante, non ti pare ?
3
postato da , il
mm...mm
troppo profonda
mi sfugge il fondo
2
postato da , il
Il gesto potrebbe anche essere un simbolo che vive.
Ad esempio: il cuore è simbolo  d' amore, ma se la mia vita è impregnata d' amore e le mie azioni, i miei gesti sono amorevoli, ecco che un simbolo si fa carne e vive.
Questa è la cosa più importante: che le nostre immagini interiori che simboleggiano, per ognuno di noi, la nostra verità, prendano vita, perché solo in questo modo, ovvero una volta divenute gesti, possono divenire verbo e proferire la loro autentica verità, ovvero noi stessi, onestamente per quello che siamo.
Ciao Franci.
1
postato da , il
Sempre intensa la tua ricerca nel riportare frasi profonde. In effetti è sempre difficile centrare il bersaglio, può tremare la mano o sopravalutare la propria mira, ma certamente l'importante è provarci. Ciao Giulio!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti