Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Il bove di Giosuè Carducci


4
postato da , il
Orrore! Ne hai lasciato fuori un pezzo. Lascia che te la completi, ok?
(Scusa l'intrusione).

T'amo pio bove; e mite un sentimento
Di vigore e di pace al cor m'infondi,
O che solenne come un monumento
Tu guardi i campi liberi e fecondi,
O che al giogo inchinandoti contento
L'agil opra de l'uom grave secondi:
Ei t'esorta e ti punge, e tu co 'l lento
Giro dè pazienti occhi rispondi.
DA LA LARGA NARICE UMIDA E NERA FUMA IL TUO SPIRTO, E COME UN INNO LIETO IL MUGGHìO NEL SERENO AER SI PERDE.
E del grave occhio glauco entro l'austera
Dolcezza si rispecchia ampio e quieto
Il divino del pian silenzio verde.
3
postato da , il
Carlo sarai sempre nel mio cuore!
2
postato da , il
Questa poesia oltre ad essere tenerissima, spazia attraverso l'immagine dei campi, mi dà un senso di pace e fa percepire l'amore e il connubio che esisteva tra l'uomo e questo meraviglioso animale, indispensabile nel lavoro della terra.
1
postato da , il
E' la descrizione del popolo Italiano che nonostante tutto è orgoglioso del suo lavoro anche se chi lo pungola sono i politici più biechi che se ne approfittano del fatto che lui è un bove

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti