Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Non mi piace Nietzsche perché ama la..." di Bertrand Arthur William Russell


267
postato da , il
Vorrei anche chiarire ai miei interlocutori che, in precedenza, non ho mai votato PD, per il quale non nutro simpatia alcuna, pur ritenendolo sicuramente qualcosa di meglio del partito-azienda di Berlusconi.
266
postato da , il
Per Alessandro: il rispetto dei reciproci punti di vista è essenziale alla democrazia, e prima ancora al dialogo. Anche io rispetto il vostro: se non lo rispettassi, mi asterrei dall'esporre il mio, e tenterei tutte le strade, anziché per esporlo, per imporlo...
265
postato da , il
Non  credo sia possibile che in l'Italia possa verificarsi un regime totalitarista, per il semplice fatto che ai Paesi europei non conviene avere un alleato che abbia il potere assoluto. Ma non dimentichiamoci la storia personale di Mussolini, le sue idee socialiste, di come sia stato votato in Parlamento in modo Democratico, di come il Popolo guardava a lui nella speranza del nuovo. I suoi motti erano ordine, onestà, pulizia e pulizia fù. Non voglio paragonare Grillo a Mussolini è tutta un'altra storia, ma gli Italiani sono inclini a demandare le proprie responsabilità a qualcuno 'che sa quel che fa', quindi il paragone non è così azzardato, inoltre non dimenticatevi che Grillo è un uomo di destra e come tale ha una visione del giusto differente da come noi immaginiamo. Analizzare ciò che Grillo dice o fa non significa essere d'accordo con il Pd o Pdl, vuol dire soltanto ragionare su dei fatti. Un tempo c'erano due sponde , o stavi di quà o si là,
oggi persone come me non riescono più a collocarsi e questo è uno dei grandi mali, perdere i propri riferimenti e vedute è una sconfitta per la Democrazia.
264
postato da , il
Esiste purtroppo una scalcinata corrente di pensiero italiana degli ultimi giorni, la quale ritiene che tutti gli accordi politici siano "inciuci". Per questa corrente di pensiero, tutti gli accordi politici, dal trattato di versailles alla conferenza di Yalta, altro non sono stati che "inciuci"...  : )))
     La politica è sempre vissuta di questi "inciuci", mio caro Daline.
     I veri "inciuci" non sono questi, ma quelli in cui,anziché dei programmi, si parla di interessi PERSONALI: soldi, poltrone più o meno nepotistiche, o altre utilità. Stop. Il resto è, semplicemente, mediazione politica. Ma a uno come Grillo giova propagandare che ogni mediazione politica sia un "inciucio", e così cavalcare e imbufalire il cieco malcontento popolare...
     Grillo avrebbe dovuto sedersi ad un tavolo seriamente con Bersani, e trattare: ti concedo questo del tuo programma, e tu mi concedi questo del mio. Questa trattativa non c'è stata: c'è stato un rifiuto a priori, di cui mi pare di aver chiarito esaurientemente le trasparenti motivazioni.
      Ecco: la vera trasparenza di Grillo è nelle evidenti motivazioni del suo strillazzante muoversi sulla scena della politica italiana...  : )))
     Scusatemi se dico tutte insieme tutte queste verità, ma averlo votato mi fa troppa rabbia.
263
postato da , il
il movimento avrebbe buttato l'italia nel caos e a salvarla è stata il pd. Cioè gli stessi che da 20 e più anni l'hanno fatta andare sarebbero quelli che l'hanno salvata dalle grinfie di berlusconi? giusto?.

Giuseppe, non so neanche cosa risponderti... sono senza parole.
Non capisco il meccanismo celebrale della tua testa nel prendere in considerazione i fatti. e Sinceramente non so cosa pensare.
mettiamola così: rispetto il tuo punto di vista.
Ciao stammi bene.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti