Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Non mi piace Nietzsche perché ama la..." di Bertrand Arthur William Russell


477
postato da , il
Nessun problema per me, Alessandro. L'importante è che tu sappia che, per parte mia, la porta è aperta. Sempre.
476
postato da , il
Mai ho avuto la sensazione che nietzsche fosse un antisemita. Anzi, mi ha sempre dato la sensazione che parlasse anche abbastanza bene degli ebrei. Non so come leggete le cose. Ricordo anche una lettera scritta dallo stesso federico rivolgendosi alla sorella. tagliò ogni legame con lei perchè si era innamorata di un anti-semita.
lettera che posso trascrivervi in qualsiasi momento.
vede com'è facile capire male. Eppure è strano che l'abbia letto più volte. Pensa se l'aveva letto una volta sola, quello che avrebbe capito di quell'uomo.
Ciao :))
475
postato da , il
Ok. diciamo che il tuo ragionamento può avere un fondamento, ma allora come ti spieghi che fù ispirazione Hitleriana? Certo non fu lui in quanto scrittore a fondare il Nazismo ma certo è che Hitler non s'ispirò a Hegel.
I
474
postato da , il
E ricordate che il maestro di hitler non è stato nietzsche,
ma wagner.

Un ultimo saluto
473
postato da , il
La domanda corretta, secondo me, non è quanto Nietzsche possa essere antisemita e/o nazista, ma  quanto gli antisemiti e i nazisti possono dirsi niciani.
Nietzsche muore nel 1900. Tutti i presupposti del nazismo e dell'antisemitismo (almeno per come noi oggi lo conosciamo, giacché già Shakespeare con Shylock ci insegna quanto sia storia vecchia) non erano ancora venuti alla luce. Certo, c'era il nazionalismo, ma non siamo ancora ai livelli dello sciovinismo. Le potenze sono si nemiche, ma nessuna si sognerebbe mai di distruggersi a vicenda (come sarà con i più grandi mostri giuridici e politici della storia: il trattato di Versailles e quello di Saint-Germain-en-Laye).
Nietzsche non parlava a soldati, ma a spiriti libei. le basta leggere un capitolo di zarathustra "del nuovo idolo" per comprendere quanta considerazione aveva dello stato.
Probabilmente lo ha letto male. Tutto quello che in un modo o nell'altro non ci appartiene, lo confondiamo e infine lo infanghiamo. Da una parte è anche comprensibile e umano questo atteggiamento.

Giuseppe, io mi ero fermato. E non voglio ricominciare. Risponderò a un tuo commento, quando esso non mi dia lezioni o consigli o mi entri dentro la testa per provare a sapere cosa penso della gente. Quindi credo di aver finito di parlare con te. prendilo come un contrasto se vuoi.. in realtà si chiama : " punto di vista con libero pensiero".

Saluti

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti