Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Per confutare la regola che tutti i corvi sono..." di William James


6
postato da , il
I più sono soliti definire "assurdo" ciò che non rientra nell'ambito di ciò che nella loro vita è normale. E spesso non si rendono conto che le cose più assurde sono proprio quelle che a loro appaiono "normali".
5
postato da , il
Ma queste cose, per fortuna, la scienza le sa bene: basta infatti UN SOLO CASO in cui le "leggi della natura" da noi trovate non spiegano e non prevedono i fenomeni a cui assistiamo, per poter dire che quel genere di fenomeni non è stato bene interpretato, e che c'è bisogno di una nuova teoria.
    Devi sapere che l'orbita del pianeta Mercurio, come descritta dalle leggi di Keplero e dalla legge di gravitazione universale di Newton, presentava delle anomalie che avevano condotto diversi scienziati a ritenere l'esistenza di un pianeta perturbatore, che era stato denominato Vulcano. Ebbene la teoria della relatività generale di Einstein riuscì a spiegare, tra le altre cose, anche le anomalie dell'orbita di Mercurio. Ma nessuno ci sarebbe andato a pensare, che la teoria di Newton fosse solo una interpretazione parziale della realtà: tutti pensavano al mitico Vulcano...  : ))
    Alla stessa maniera, rimarrete con gli occhi da fuori quando scoprirete di essere circondati da nanetti, giganti, spiritelli vari ed extraterrestri con le antenne da formica; ma questa è un'altra storia... 
       : )))))))))))
4
postato da , il
E' inutile che ti sc*alm*ani: non sono d'accordo, e passo a dimostrarti il perché.  : ))
Chi ha espresso questa frase era un famoso psicologo e filosofo, e non ha espresso altro che un fondamento imprescindibile della logica. Di cose così ne trovi in tutti i test del QI.
Infatti, tu dalla constatazione che ci sono taluni corvi NON neri sei arrivato alla giusta conclusione che NON TUTTI i corvi sono neri.
Ma facciamo un altro esempio, e stavolta la frase è mia (made in Naples) :
Per confutare la regola che tutti gli asini non volano, è sufficiente trovarne uno che vola.
Ne hai mai visti, tu, di "c*iu*cci"che volano? : )
Cercane pure; ma finché non ne troverai almeno uno, non potrai più dire che "tutti e nessuno sono parole dal significato inesistente".            : ))))))))
3
postato da , il
E' inutile che ti scalmani: non sono d'accordo, e passo a dimostrarti il perché.  : ))
Chi ha espresso questa frase era un famoso psicologo e filosofo, e non ha espresso altro che l'ABC della logica. Cose così le trovi in tutti i test del QI.
Infatti, tu dalla constatazione che ci sono taluni corvi non neri sei arrivato alla giusta conclusione che non tutti i corvi sono neri.
Ma facciamo un altro esempio, e stavolta la frase è mia (made in Naples) :
Per confutare la regola che tutti gli asini non volano, è sufficiente trovarne uno che vola.
Ne hai mai visti, tu, di "ciucci"che volano? : )
cercane pure; ma finché non ne troverai, non potrai più dire che "tutti e nessuno sono parole dal significato inesistente".  : ))))))))
2
postato da , il
Se tu dici: TUTTI i corvi sono neri, significa che lo sono TUTTI, senza eccezione. Se quindi ne trovi uno bianco, la tua asserzione non risponderà più a verità, ma dovrai correggerla in: "tutti i corvi sono neri, meno uno". Non c'è niente da fare, questa è logica, non opinione.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti