Area Riservata

Commenti a Elogio della rosa (Adone) di Giambattista Marino


commento #6, postato da emma egiziana, il 09/04/2010, alle 11:23:05
voglio spiegazione dei versi
commento #5, postato da donda, il 02/04/2010, alle 00:40:13
questo e' un testo dall'epoca del seicento..questo marino ha scritto molte opere come l;invito dell'ombra,e chioma del sole..ma contiene una sequenza di metafore che rendono il sonetto oesante e monotona,tenendo nascosto il seicentismo
commento #4, postato da Semplicemente...IO!, il 14/02/2008, alle 19:26:31
ma quella di sopra è una parafrasi o una copia???
commento #3, postato da hocus pocus, il 14/01/2008, alle 15:19:54
cazzo ma nessuno mette il commento vero e proprio? tutti co sta cazzo di parafrasi!!!! li morti osci e te la saba da zingara!
commento #2, postato da Valì, il 04/10/2007, alle 18:22:08
io credo ke siano dei versi ke, x quanto condiderati disorganici ed alienanti, rispecchiano il vero estro creativo di un uomo(in tal caso Marino), estro ke si traduce altresì con digressioni simpatiche, dolci e melodiche.. ;)

Invia il tuo commento
Riporta qui sotto i tre simboli che vedi

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti

Fai pubblicità su questo sito »