Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Per commentare quest'opera devi diventare..." di Giulio Pintus


2
postato da , il
Il dialogo serve a chi non conosce, giacché chi conosce ed è sapiente, non ha bisogno di dialogare, cercare e confrontare le proprie idee con quelle altrui: al massimo ha bisogno di una platea per manifestare e diffondere quella che egli ritiene sia la verità.
     Purtroppo però la verità risiede nel fatto che, come diceva Socrate, il vero sapiente non è chi presume di sapere, bensì colui che sa di non sapere: e dunque il rifiuto del dialogo è massima prova di presunzione e, purtroppo, di ignoranza del falso "sapiente" di turno.
1
postato da , il
P.S.- Sono ammessi solo i seguenti commenti: "Bella", "Bellissima", Stupenda", "Bravo/a", e in genere valutazioni positive monosillabiche o al massimo di 3 parole. Tutto ciò che sarà in più, massimamente se inteso a criticare o porre in luce problemi, ma anche se innocentemente volto ad esprimere valutazioni positive o ad instaurare un urbano dialogo, sarà ritenuto opera del Maligno, ed in quanto tale darà luogo senza alcuna pietà a cancellazione del commento e dell' "amico".

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti