Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Dio è infinito, ma l'uomo si ostina a..." di Alina Carenza


21
postato da , il
Sono perfettamente d'accordo con Yang su questo punto. E' infatti fin troppo evidente che le religioni codificate ed i loro establishments gerarchici si muovono su direttrici di ordine politico, che poco o nulla hanno a che vedere con la libera condivisione del pensiero e della spiritualità .
    Confondere Dio con queste organizzazioni, e rifiutarlo in base alle evidenti pecche delle stesse, è di solito sintomo di una ricerca solo pro forma, cioè di una ricerca mancata, cioè di una pseudo-ricerca, come può dedursi dalla circostanza che si dà alla ricerca medesima una risposta negativa (di comodo), o quanto meno fortemente dubitativa e comunque disincentivante, prima ancora di averla seriamente iniziata. Mi pare infatti risibile giudicare Dio  a partire dai preti o dai "credenti"; essendo evidente che bisognerebbe operare esattamente nella maniera inversa: giudicando cioè sacerdoti e credenti a partire da Dio.
    Insomma: è trasparente, in questo modo di procedere, una delle tante posizioni preconcette di cui rigurgita il pensare comune. Posizioni da cui occorre sempre guardarsi, perché sono sempre in agguato per sviarci da una seria ed approfondita indagine della realtà..
20
postato da , il
Non bisogna confondere e associare Dio con gli uomini dello stato "chiesa".
19
postato da , il
In effetti...! Un prete ha allestito il presepe nella sua chiesa e sopra ha affisso un cartello con scritto  ''Infami  Stalin, Hitler,  Odifreddi, Augus, Hack.
Capisco che non lo si possa definire un rappresentante della Chiesa, tuttavia  inevitabilmente la rappresenta.  Perchè invece di dargli una Parrocchia non lo mandano a cucinare alla Caritas ??
18
postato da , il
Se Dio esiste (io credo e a volte spero di si) le religioni servono solo a confondere le idee creando spesso forme di razzismo tra l'intera umanità.

Questo è solo il mio umile pensiero.
17
postato da , il
Non ricordo perfettamente la personalità di ognuno dei moschettieri ma in effetti la parte del Cardinale ti si addice Pino. Tra uno starnuto e l'altro prendo il lato buono della cosa e mi godo l'opera su RAI1. Buon Anno!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti