Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Evoluzione e progresso: antipodi democratici." di Giulio Pintus


8
postato da , il
Ricordo perfettamente . Sono passati quasi due anni da allora e più tempo passa , più mi rendo conto che nessuna faretra vuota torna utile  all' arciere , tranne quella del BENE svuotatasi per GIUSTI  motivi.
7
postato da , il
:-)) Vincenzo , amico , non preoccuparti . Prima o poi ci saresti arrivato da te , attraverso , magari , la mia ottusità :-))
6
postato da , il
Mah, straordinario... non credo proprio di poter essere definito tale.
    A parte infatti la telepatia, la chiaroveggenza, la medianità e poche altre cose, tra cui la circostanza di provenire da un altro pianeta e avere pertanto quattro natiche, credo proprio di essere la persona più ordinaria dell'Universo.
    Devo comunque darti atto, Giulio, di non avere sinora "sgarrato" (tranne, naturalmente, che nel definirmi straordinario); nel definirmi amico, invece, ci hai preso in pieno.  :))
     Quanto alla frase, SICURAMENTE evoluzione e progresso SEMBRANO essere agli antipodi della democrazia. Ma questo solo perché l'evoluzione è ancora in atto, e di conseguenza la "democrazia" è una finta democrazia. Quando l'evoluzione sarà compiuta, non rimarrà di finto più nulla, se non la nascita, la m0rte e lo scenario materiale e temporale su cui ci muoviamo. Ma tutti ne saranno pienamente consapevoli.
5
postato da , il
La tua allusione alla mia miopia è evidentissima , anche ai miei occhi ed alla mia intelligenza....
Circa i buchi , dovrebbero tornare utili .... quasi tutti :-))
4
postato da , il
Non è necessario che sia io a  dirlo,  sono certo che anche tu lo pensi.
In quanto a te ," attraverso i buchi delle tue vesti , è possibile osservare la tua vanità" , o meglio  la tua dignità.
Ciao amico.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti