Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Ogni paese in ogni tempo ha il regime che..." di David Lee Masters


17
postato da , il
sono così desolata che non mi viene neanche una battuta. Fosse anche una pizza.
16
postato da , il
Così chi vota per continuare a portare a casa il pane quotidiano
sia benedetto perché acquista onestamente il pane in cambio di lavoro.

Non è dignitoso esercitare il potere frutto di ricatto.

...è nato prima l'uovo o la gallina?
15
postato da , il
BENE BENE
se fosse vero che  NESSUNA NECESSITA' IMPONE DI VENDERE LA PROPRIA DIGNITA'

ciò  vale anche per chi governa, per chi ha governato, per chi si candida per andare al potere e chiede il voto di scambio a tutela  del posto di lavoro.
14
postato da , il
Riporto la notizia per chi non lo sa.

DA QUESTA POLITICA NON SE NE USCIRÀ MAI!
Classico caso in cui destre, sinistre, centri, trasversali, ecc. ecc. voteranno compatte per il bene comune: IL LORO. In questi giorni non si fa altro che parlare delle zozzerie dei nostri parlamentari, fra queste spicca questa bella notizia.
La scelta della data del 13 aprile, per il voto in alternativa a quella del 6 aprile, può apparire casuale ma non lo è affatto: votando il 6 di aprile, infatti, i parlamentari alla prima legislatura non rieletti non avrebbero maturato la pensione; votando invece, come stabilito dal Consiglio dei Ministri il 13 aprile, ovvero una settimana dopo, acquisiranno la pensione. E poi parlano di voler fare l'election day per ridurre i costi della politica! Possiamo ben immaginare quali saranno i costi di queste pensioni, non solo in termini quantitativi, ma anche per il messaggio dato al Paese, perché questo è il tipico esempio di com'è fatta la legge.
Morale della favola: 300.000.000 (sì, avete letto bene: TRECENTOMILIONI, chiaramente di euro) di costi per questa gentaccia che dopo pochissimi mesi senza far nulla hanno già la pensione che è di platino (alla faccia dei pensionati che dopo una vita di lavoro per mangiare raccattano la verdura rimasta a terra nei mercati!).
I TG corrotti e prezzolati non lo dicono, i giornali nemmeno, solo internet permette di venire a conoscenza di queste notizie.
13
postato da , il
Non è dato purtroppo conoscere quale fosse il regime imperante in Sodoma e Gomorra. E' un vero peccato, perché questa nazione di corrotti, corruttori, cortigiane, transesssuali e lenoni avrebbe potuto trarne ispirazione per i propri traguardi futuri.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti