Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Dall'alto della loro poltrona, alcuni..." di Nello Maruca


4
postato da , il
Patrizia,
i danni li stiamo subendo noi e chissà per quanto tempo ancora. Vorremmo in tanti che questo boomerang arrivasse ma l'esperienza detta che a pagare sono sempre i deboli.
Un grazie per avermi letto.
3
postato da , il
Gentile Maria,
nella sua brevità il tuo commento dice molto. “ Pecore “. La definizione è giusta e aggiunge vergogna alla vergogna di coloro che per anni hanno lasciato allo sbando il popolo accumulando, spudoratamente, enormi ricchezze a danno dello stesso. Chi ha il governo della cosa pubblica ha anche l’obbligo e la responsabilità di controllo sull’operato dei responsabili di settore. Ciò, però, non avviene perché al posto dirigenziale  è finita persona non per i propri meriti ma per vicinanza politica o personale allo uno o all’altro “ pezzo da novanta “ per cui al posto ambito, solo per un caso fortuito, sarebbe potuta arrivare persona con alto senso del dovere e, quindi, responsabile. Da questo andazzo deriva, spesso, la mancata capacità dirigenziale e le tante smargiassate lasciate impunite. Il cittadino è divenuto “ Pecora “- permettimi un esempio - : Il servizio Sanitario Nazionale si regge sulle tasse che il cittadino versa nelle tasche dell’Ente preposto ma l’Ente, capace di riscuotere fino all’ultimo centesimo, non garantisce, però, il servizio DOVUTO
agli aventi diritto tant’è che se pagando il medico già pagato dall’Ente una TAC la si può effettuare nell’arco di pochi giorni, in mancanza il servizio lo si può ottenere solo dopo qualche mese. Chi si preoccupa di questo sfacelo? Chi ne paga le conseguenze? Non certo Casini, Berlusconi, Di Pietro,
Fini, Bersani ecc. ma ancora le disfunzioni volute da questi signori ricadono sulle fragili spalle del
povero cittadino. Siamo “pecore” ma a chi e a cosa aggrapparci? Nel nostro Paese i tempi della Giustizia sono lunghi, molto lunghi e, spesso, le cause impostate sono cestinate per “trascorso termine o qualche altro marchingegno” che solo le nostre farraginose leggi conoscono. Potrei continuare ma ti ho già tediato abbastanza, per la qual cosa mi scuso.
Un caro saluto e un grazie per avermi onorato della tua attenzione. – Nello -
2
postato da , il
SI, abuso di potere ....ma tutto torna indietro come un boomerang...
1
postato da , il
Oramai questa è legge!
Perchè ci siamo fatti pecore dei nostri simili, grazie al Dio Denaro!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti