Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Oggi ho scoperto che il 96% delle persone tra..." di Sir Jo (Sergio Formiggini)


6
postato da , il
Secondo me se stiamo andando indietro è proprio perchè a scuola non stanno insegnando nulla che può servire ai giovani per il loro futuro. Il fatto che i giovani non dovrebbero venire pagati è proprio perchè oggi si vuol essere pagati pur non sapendo lavorare. Questo non è insegnare l'umiltà ma, l'arroganza e la furbizia. Tu pensi allo sfruttamento? Ti sembra che ora che abbiamo una cultura media generalizzata più ampia ci possiamo salvare dallo sfruttamento? Io penso che lo sfruttamento di adesso sia ancora peggio, i poteri forti, in maniera più sofisticata sicuramente, ci torturano mentalmente, psicologicamente, fino a che ci facciamo del male da soli. Oramai siamo talmente abituati a vivere nella sofisticazione che non ce ne accorgiamo. Boh!
5
postato da , il
Esatto Maria. Il mondo sta facendo una pericolosa retromarcia, tra l'altro su una strada piena di insidie!!!

Giosc, diciamo che il lavoro minorile, pagato e soprattutto non pagato, non dovrebbe esistere! E' evidente che un pò di apprendistato non guasta sicuramente, ma in una società moderna e competitiva la cultura e la preparazione scolastica sono fondamentali. Senza ritorneremo ad epoche buie dove la conoscenza era per pochi e gli altri erano solo schiavi da frustare per produrre beni che poi venivano utilizzati maggiormente dai più agiati.

Il 4% che si deduce dal mio dire dovrebbe sicuramente andare a scuola, qualcuno più grande (16 anni) potrebbe pensare a fare qualche lavoretto part-time - pagato - giusto per imparare il contatto con il mondo e qualcosa di fattivo. Per esempio lavorare part-time per procurarsi un pò di soldi per le vacanze in modo che non debbano essere sempre mamma e papà a pagare tutti i "vizietti" vari.
4
postato da , il
Ma a quell'età non dovrebbero essere alla scuola dell'obbligo?
Questo problema non dovrebbe sussistere, giusto?
Penso al contrario, i genitori ormai non trovano lavoro e questi ragazzi non possono studiare e devono trovarsi qualcosa da fare, ma a quell'età nella società presente cosa volete che facciano se non qualcosa di inadatto alla loro età?
Questo mondo va a ritroso e di certo non ha imparato niente dal passato!
3
postato da , il
Penso che sia più ovvio che il cinquant'enne sia agevolato nel trovare un lavoro, soprattutto perchè magari sa fare un lavoro. I ragazzi di oggi e mi dispiace molto, non sanno più fare molte cose. Sì,  tanto computer, tanto cellulare ma, il vero lavoro, quello per cui uno si sa procurare da mangiare, quanti sono quelli che lo sanno fare?Quindi apprendere un lavoro non fa mai male anche a 14 anni, anche se non si viene pagati.
Ormai i giovani non si sanno nemmeno fare una pastasciutta, preferiscono il Mac.
Per quanto riguarda l'informazione, e chi ci da più credito!?Spero pochi! Non serve che ci forniscano dati, ce l'abbiamo davanti la realtà....è lì da leggere!
L'informazione serve solo a pilotare la gente, quindi da leggere solo quando chi si diletta ha una propria pallida idea di ciò che sta succedendo attorno a lui...
Ecco il 4% se esiste, ci salverà da un mare di guai?
2
postato da , il
Lavoro minorile... !!!

Diciamo che ho voluto esagerare la notizia dei disoccupati tra i 15 ed i 24 anni che viene continuamente data, tutto il discutere del lavoro giovanile e il non discutere di chi ha quasi 50 anni, figli e moglie e nessun lavoro.

A me sembra molto più grave quest'ultima considerazione considerato che in questi ultimi anni, dato che i figli si fanno sempre più tardi, un 50enne potrebbe avere figli che non hanno nemmeno 15 anni ed essere parecchio lontano dalla pensione.

Insomma desiderei che l'informazione fosse realistica. E' più ovvio che lavori un padre di famiglia o un 15enne?

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti