Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Come stai? di Susan Randall


10
postato da , il
a volte dietro quelle parole qualcuno potrebbe voler tentare in una parola di conforto o d'amore gratuita e sincera, ma noi presi come siamo dal nostro dolore non riusciamo a vederlo...
eppure la vicinanza degli altri, parlare con qualcuno potrebbe aiutarci ad uscire dal buio...anche se a volte , anzi spesso, la domanda è solo inopportuna e impicciona....
io posso dirti che non vorrei minimamente immaginare di perdere una delle mie sorelle...dovrai essere davvero forte Susan!
9
postato da , il
ma quanto ti comprendo! Ammiccando un sorriso, annuendo con un cenno del capo... e subito cambiar discorso!
8
postato da , il
Aurora mai dire potrebbe andare meglio ..la prossima domanda sara' che ti e' successo? ;)
7
postato da , il
Jo e' la frase piu' banale che possa esistere eppure TUTTI la fanno ...da poco ho perso mia sorella e tutti mi chiedevano come stai?  ma secondo la natura umana una persona   come puo' stare una persona che ha perso la sorella da pochi giorni? onde evitare non rispondo piu' al tel.....e se vedo qualcuno per la strada li blocco subito  NON CHIEDERMI COME STO!!!!
6
postato da , il
Infatti è quello che intendevo. Io ho ovviato chiedendo: "Allora, sempre la solita vita?", o passando a domande più dirette.

Un giorno che ero di malumore, comunque, alla domanda "Come stai", ho risposto soprapensiero "Potrebbe andare meglio!" e quando l'interlocutore si è preoccupato, ho dovuto lasciar perdere il malumore e rassicurarlo che tutto fosse nella normalità... In questo senso, infine, la domanda di cui sopra può essere utile! :)

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti