Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Gli aforismi sono aneurismi del pensiero: anse..." di Giuseppe Freda


11
postato da , il
Mah! Sti Belfagor ... chi li capisce?

Ma poi chi se ne importa, tanto leggendo la frase è abbastanza evidente che vale qualcosina in più di un 1 ...

Evidentemente chi ha votato 1 pensa che l'aforisma non sia un aneurisma. Magari un giorno scriverà il suo commento!

Pensavo che essendo anche questo un aforisma anch'esso sia un aneurisma ... mmmmmmh!

Sarà che diventa un paradosso!!!?
10
postato da , il
Vedo con piacere, dal voto medio della frase, che Belfagor ha compiuto la sua opera "sganciando" il suo uno.
   Ma ultimamente credo che i Belfagor possano essere diversi...
   Beh, divertitevi pure... L'ho detto che ho trovato i correttivi.  : )))
9
postato da , il
Ma il corollario (e, sotto certi aspetti, anche l'"ispirazione") di questa mia frase di 3 righe è un altro, ad onor del vero: io scrivo molto (le famose "lenzuola" che tanto mi vengono contestate) solo per esprimere compiutamente le mie idee.
    I motti brevi e taglienti sono per loro natura imprecisi, spesso esprimono idee anch'esse imprecise, e lasciano sempre adito a dubbi o a malintesi.
8
postato da , il
L'aneurisma è in se una patologia: è la dilatazione abnorme di un'arteria.    Alla stessa maniera, nell'aforisma si verifica spesso un aneurisma del pensiero: in esso le idee non scorrono più armonicamente e tra loro bilanciate, ma ci si ferma su un'angolazione della realtà, senza considerarla nel suo insieme. Anche questa ritengo sia una patologia: una patologia, appunto, del pensiero.
7
postato da , il
Molto bella rende propio l'immagine, però perchè patologiche?

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti