Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Il "mai" e il "per sempre" sono tempi infiniti..." di Silvana Stremiz

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

65
postato da , il
La virgola, no. DSi potrebbero mettere al limite tre puntini sospensivi e poi andare a capo(senza il verbo):
Il "mai" e il "per sempre"...
Tempi infiniti che non possono appartenere all'uomo.
Ma tra soggetto e verbo, in assenzadi proposizioni incidentali, non può esservi virgola.
64
postato da , il
Correzione :)
Stasera non vorrei sentire altro che napoletano :)))
63
postato da , il
Perchè battersi per la lingua italiana,la parlano talmente pochi e la capiscono "in" "ancora meno"... e poi il luogo comune è <Senza l'inglese non vai da nessuna parte>  :)))
Stasera poi non vorrei sentire una parola che sia napoletano :))) e non aggiungo altro scrivendo con la mano sinistra,la destra è occupata .... :)
62
postato da , il
Vedo che la correzione è stata rapidamente operata.
Perdura tuttavia un errore: la virgola tra il soggetto e il verbo. E' lo stesso che dire: "Giuseppe e Marco, sono due persone".
    Quella virgola non ha niente a che vedere con l'italiano scritto: anche se i soggetti fossero non due, ma dieci, la virgola tra il soggetto e il verbo, in assenza di una proposizione incisiva, è da lapis blu.
    Scusatemi, ma sfido chiunque, anche il citato Sabatini o l'amico (quello sì che lo conosco sin dal liceo) Francesco Bruni, a contestare ciò che sto dicendo.
61
postato da , il
No Rocco, le virgolette non induriscono, ma meglio presentano l'essere intesi come soggetti di "mai" e "per sempre". Così la frase assume una forma più incisiva.

Per quanto riguarda il dire tra Giuseppe e Marco, sottolineo che menzionare F.Sabatini contro chi cerca, a modo suo, di essere utile alla causa della lingua mi sembra un pò un controsenso ...

In ogni caso non vedo perché battibeccare su torti e ragioni che portano al di là del contesto della frase e dei suoi eventuali errori. Non mi sembra intelligente il solito trascendere che si genera in queste situazioni.

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati