Commenti a "Il "mai" e il "per sempre" sono tempi infiniti..." di Silvana Stremiz

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

65
postato da , il
La virgola, no. DSi potrebbero mettere al limite tre puntini sospensivi e poi andare a capo(senza il verbo):
Il "mai" e il "per sempre"...
Tempi infiniti che non possono appartenere all'uomo.
Ma tra soggetto e verbo, in assenzadi proposizioni incidentali, non può esservi virgola.
64
postato da , il
Correzione :)
Stasera non vorrei sentire altro che napoletano :)))
63
postato da , il
Perchè battersi per la lingua italiana,la parlano talmente pochi e la capiscono "in" "ancora meno"... e poi il luogo comune è <Senza l'inglese non vai da nessuna parte>  :)))
Stasera poi non vorrei sentire una parola che sia napoletano :))) e non aggiungo altro scrivendo con la mano sinistra,la destra è occupata .... :)
62
postato da , il
Vedo che la correzione è stata rapidamente operata.
Perdura tuttavia un errore: la virgola tra il soggetto e il verbo. E' lo stesso che dire: "Giuseppe e Marco, sono due persone".
    Quella virgola non ha niente a che vedere con l'italiano scritto: anche se i soggetti fossero non due, ma dieci, la virgola tra il soggetto e il verbo, in assenza di una proposizione incisiva, è da lapis blu.
    Scusatemi, ma sfido chiunque, anche il citato Sabatini o l'amico (quello sì che lo conosco sin dal liceo) Francesco Bruni, a contestare ciò che sto dicendo.
61
postato da , il
No Rocco, le virgolette non induriscono, ma meglio presentano l'essere intesi come soggetti di "mai" e "per sempre". Così la frase assume una forma più incisiva.

Per quanto riguarda il dire tra Giuseppe e Marco, sottolineo che menzionare F.Sabatini contro chi cerca, a modo suo, di essere utile alla causa della lingua mi sembra un pò un controsenso ...

In ogni caso non vedo perché battibeccare su torti e ragioni che portano al di là del contesto della frase e dei suoi eventuali errori. Non mi sembra intelligente il solito trascendere che si genera in queste situazioni.

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati
Questo sito contribuisce alla audience di