Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Un buon metro di giudizio, ma non infallibile..." di Paul Mehis


19
postato da , il
Io ne sono fuori...primo perchè non sono "amico di tutti"...
secondo perchè non ne vedo l'utilità. Pensa che una volta , ancor prima di questo facebook, pensavo: sarebbe bello incontrare o rivedere una persona magari che hai vissuto in un esperienza di vita.. magari in un viaggio all'estero e poterle risentire... persone che hai perso per destino, e difficilmente potrai rincontrare. poi è nato questo social teconologico.. che mi ha permesso di ricontattre o semplicemente rivedere persone che non vedevi più da anni nell'immediato. Le ho riviste, le ho risentire.. ma c'è una cosa divina superiore a qualsiasi tecnologia..ossia.... la vita va avanti e spesso nelle persone che risentivo, non era cambiato nulla... alla fine le rincontravi ma le riperdevi nel silenzio. E' come se le distanze non si possono colmare nemmeno se inventano una navicella che ti permette di andsre indietro nel tempo. Non so se mi sono spiegato.....
ma ho compreso che i passaggi restano passaggi, e che nessuna invenzione può cambiare le carte del destino. L'uomo prova ad accorciare le distanze, ma c'è un alchimia che nessuna invenzione potrà mai scalfire.

Ciao
18
postato da , il
Personalmente non ho nulla nè contro le correzioni di Giuseppe, ne contro gli individui che frequentano i bar di periferia, nè contro le persone erudite, ecc... Per dirla tutta, provo astio nei confronti di alcuni comportamente del genere umano, del quale fanno parte tutte le categorie citate, nel bene e nel male! Infatti, ormai, il popolo di f.b. comprende quasi tutti i popoli """"civilizzati"""".
Saluti.
17
postato da , il
Spero di non arrivare mai ad essere estremamente colto, spero di non arrivare mai ad essere uno sto*lto, spero che la mia fede, semmai ne troverò una che mi dia riparo, non mi acciechi poi gli occhi per sentirmi più gigante...perchè succede che rimarrei sempre un gradino sotto di un qualunque ign*or*an*te*...

Cordialmente
SBADIGLIO.




Condivido Paul !
16
postato da , il
Sin dal principio il mondo fu rigidamente e spietatamente diviso dal buon Dio in due classi sociali: gli illuminanti (di solito falsi: falsi scienziati, falsi poeti, falsi filosofi, falsi profeti, falsi dottori, falsi politici, falsi tuttologhi) e gli illuminati (proni ad ogni baggianata proveniente dai primi).
    Ne venne creata però, a richiesta di un arcangelo birichino, una terza: quella dei livellanti (altrimenti detti volgarmente beffeggianti: su questo sito ne conosco due, uno amico e l'altro nemico, di cui non faccio i nomi; più un terzo attualmente però nella condizione di livellante "allievo").
    Io, pur apparendo ai superficiali colto e serioso, appartengo alla terza delle due classi (sic), e dunque me ne stra-rido, anzi me ne stra-foffo (come insegna uno dei due sopra citati circa il buon Buffon) delle sue illuminazioni e della sua "livella"; giacché mia principale occupazione è per l'appunto il "livellare", e la livella ce l'ho... " incorporata ".
15
postato da , il
A certa "umanità" io in tutta coscienza preferisco i gatti.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti