Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Tanto smetto quando voglio..." di Anonimo


6
postato da , il
Miriam, grazie ma, la saggezza nel mio caso si scontra con la selvaticità.....è una bella lotta!!!
Ma, chi ti ha detto che sono del sud????
Sono veneta ed ora son anche un pò piemontesina!
Non è nota la saggezza veneta e piemontese??? (:-)))))))
5
postato da , il
Per fortuna che hai smesso YK1!!!
Altrimenti vivere con te sarebbe stato un pò pericoloso, anzi devastante!Povera lei o povero lui!!
Se hai smesso vuol dire che quello è il tuo desiderio, il tuo pensiero, la tua vita! Altrimenti avresti continuato!
Se ti piace l'acqua, il primo passo è imparare a galleggiare, se vuoi passare subito a fare il subacqueo, la tua volontà diventa volontà di potere, è immaginabile che qualcosa ti succeda di poco gradevole!
C'è chi si sente di vivere di piccole cose per un piccolo piacere a lungo termine e c'è chi si sente di vivere di grandi piaceri a breve termine....
Che pallosa!!!!
4
postato da , il
Beh, io ho smesso davvero, ma forse avrei potuto continuare, perchè smettere  , è smettere di desiderare, di pensare , di  vivere.
3
postato da , il
Hai scritto delle cose bellissime e ti ringrazio per avermi fatto riflettere.
Sei una donna molto saggia giosc...come tutte le donne del sud. Tutte meno una: io.
Ti abbraccio...
2
postato da , il
Da ragazzi ci sentiamo incompresi e non cerchiamo qualcuno che ci dica cosa dobbiamo fare.......da adulti ci sentiamo incompresi ma cerchiamo un partner che ci comprenda e se siamo fortunati qualcuno si riesce anche a trovare, da vecchi ci sentiamo incompresi e cerchiamo qualcuno qualsiasi che ci comprenda ma, a nessuno interessa più comprenderci.

La volontà si deve mettere alla prova, è la capacità di autocontrollo e si deve sviluppare con una certa dose di fatica, penso!

Come riuscire a fare un buon lavoro sui ragazzi? Bisogna star loro vicini o la troppa vicinanza non sviluppa la loro volontà? Chi li può aiutare ad autodisciplinarsi? Non è un lavoro che sanno fare tutti.
Penso che un genitore debba porre anche su se stesso una disciplina, il troppo amore può rivelarsi una debolezza. Invece bisogna sempre darsi un limite anche in amore, cosa non facile da fare.
Quindi la voto 10 per il semplice fatto che mi ha fatto pensare al problema delle dipendenze e mi sono fatta un'autoanalisi!
Buona giornata Miriam!!!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti