Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Che inferno... di Sir Jo (Sergio Formiggini)


8
postato da , il
ts7 che fai, riporti le mie parole da una parte ad un'altra? Che intendi?

Ciao!
7
postato da , il
Germicidio d'idee,
acido, ...
brucia il nascere.
Pochezza resta,
atti stanchi,
arte invecchia...
muore!
6
postato da , il
Grazie ragazzi,

Riprendo il discorso di Giuseppe. Augurare il  "peggio", l'inferno non è solo punizione fine a se stessa, ma l'inferno in vita può essere educativo per chi non vive ...
5
postato da , il
Vi ringrazio delle stelle ... una galassia tutta per me! veramente gentili!

Trovo molto bello ed interessante il commento di Giuseppe!
4
postato da , il
La poesia è bella, da 5 stelle.
Ma l' "inferno" in vita coglie tutti, perché anche nel caso più roseo prima o poi arrivano sofferenza, vecchiaia, dolore e m0rte.
In realtà il tuo augurio, Sergio, è veramente "gentile", perché la sofferenza, il dolore, l' "inferno" della vita sono qualcosa che induce a riflettere, a comprendere il mondo e la sofferenza altrui, in una parola una grande occasione di evoluzione spirituale.
Augurare quindi il "peggio" a certe persone significa in realtà augurare loro il meglio che possa succedergli.
Per converso, esistono persone spiritualmente molto evolute, per le quali qualsiasi "inferno" della vita è un paradiso, giacché il paradiso ce l'hanno dentro.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti