Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Dedalo di Anna Rita Rossi


40
postato da , il
Che tristezza! Quanto inutile blaterare. Mi creda, signor Vincenzo, i filosofi sono ben altre persone: lei é soltanto un pensatore come tutti.
39
postato da , il
Ciao Anna Rita, rispetto il tuo punto di vista ma sono ancora dell'opinione che non ne vale la pena prendersi di collere o altro per delle persone il cui obbiettivo e solo quello di apparire a costo di calpestare i sentimenti e il rispetto altrui. Rispondere alle loro provocazioni o ai loro insulti gratuiti sarebbe come fare il loro gioco e quindi mettersi al loro stesso livello. Ignorarli è la strategia migliore per non dare forza alle loro prese in giro.

Ne approfitto per augurarti una settimana piena di cose super e ispirazione per i tuoi scritti.

Paolino '-)
38
postato da , il
Jean-Paul, purtroppo sono anch'io una convinta sostenitrice del dialogo, se non altro perchè non sono in grado di tacere. Hai ragione quando affermi che con certa gente è inutile parlare,  fa sentire terribilmente impotenti e sembrano parole al vento.Ho letto da qualche parte questa frase "Gli uomini impiegano due anni per imparare a parlare e tutta una vita per imparare a tacere,forse".Vedi,io vorrei tanto ignorarli,ma proprio non posso: è più forte di me. Tra le armi a mia disposizione non c'è, ahimè, quella del silenzio...che è un'arma Jean-Paul quanto possono esserlo le parole,questo è sicuro e ammiro chi riesce a indignarsi tacendo e ignorando. Ammiro meno chi risponde agli insulti con gli insulti,questo si,o che devia i discorsi come fa vincenzo.
Ti ringrazio per le belle parole rivolte a me,ma non credo di essere bravissima per il momento (ma lo sarò,lo sento ;) ), c'è sempre modo di migliorarsi e di crescere fortunatamente!
37
postato da , il
Cara Anna Rita, come ho già detto qui e qui e ancora qui, su tutti i siti web (o quasi)  ci sono quelli che leggono e commentano... Ci sono quelli che si limitano a leggere... Ci sono quelli che leggono e criticano con la logica di chi sa cosa fa e sa spiegare perché lo fa... Ci sono quelli che leggono e non capiscono, o fanno finta di non capire... E, purtroppo, ci sono anche quelli che appartengono alle schiere di snob e di rompipalle che criticano solo per il piacere di criticare. Questi ultimi non fanno altro che rompere le palle e rovinare lo spazio di tutti con insulti gratuiti e parole prive di qualsiasi senso logico. Limitiamoci ad ignorarli, è la cosa migliore!

Giuseppe Freda, il nostro grande e educato mediatore, mi ha detto che non dobbiamo ignorarli. Ma io lo faccio sì...è un diritto mio di cui non voglio fare a meno!

Sei bravissima, Anna Rita,  e hai talento, continua a credere in quello che fai e lascia perdere quelli che  non sanno criticare senza offendere o denigrare in quanto sono solo dei pezzenti e in quanto tali, non sanno nemmeno cosa scrivono.
36
postato da , il
Credo che Anna Rita sia un'altra persona che sta maturando la capacità di reggere la provocazione e ciò penso sia molto molto intelligente.

Per quanto riguarda i rivoluzionari non concordo con il tuo pensiero, Vincenzo, io penso che siano serviti, che abbiano avuto la volontà e la forza di cercare di affermare le loro idee e non soggiogare a pesanti status quo!

Certo che molti di loro si sono spo*r*cati le mani di tanto san*gue, forse troppo. Molti di loro, però, hanno lasciato segni ed idee nella storia di tutta l'umanità.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti