Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Gli parla di fiori e lui niente la carezza..." di Luciana Prisciandaro


6
postato da , il
Oh, almeno un effetto lo abbiamo ottenuto: quello di vedere scritto Giulio Pintus sul commento.
Ci manca solo che tu rientri dignitosamente nel sito, in modo che il tuo nome risulti  scritto in rosso e non in grigio.
Dopo di che, se qualcuno sarà interessato,  ricevute almeno 5-10 adesioni-prenotazioni, faremo (gratis: si assiste, si ride, si piange, si commenta e non si paga niente) un bel post apposito "de bagattellis", semmai con tanto di vignette come una volta facevano i cantastorie, e lo esporremo in arbitrato al pubblico giudizio e sput*ta*namento.
Potrebbe essere anche divertente...  : )))
Senza dubbio sarebbe originale: e io vado pazzo per le cose originali.
5
postato da , il
Veramente bella!!!!
4
postato da , il
5 stelle solo perché non se ne possono dare di più.
(Geniale, evocativa, inquietante e perfettamente adatta alla bisogna l'immagine della mummia di piume che sfonda i muri).
3
postato da , il
Flavia, questo pj2 è persona palesemente affetta da "pavidità interrogatva", tanto da nascondersi dietro il dito di commenti sibillini di estrazione dantesca o platonica e dietro punti interrogativi; nonché  da livore cronico nei confronti miei e di tutte le persone che mi amano o mi sono amiche, solo per averlo io redarguito a seguito di un suo commento improntato ad equivoco umorismo, del tutto fuori luogo in una situazione meritevole di una seria presa di posizione.
Nella circostanza lo esortai all'uso di chiarezza, sincerità, trasparenza e coraggio nei suoi sentimenti, nei suoi atti e nelle sue affermazioni: in una parola, a non tentare ad ogni costo di tenere il piede nel perenne equivoco di due (o anche più) scarpe.
Cosa in cui forse comincia a riuscire, ma solo sprizzando veleno come punto interrogativo.
Non curarti dunque di lui: nel perdurare di quel punto interrogativo e di questi atteggiamenti non merita alcuna attenzione, se non quella (che lo esorto a sollecitare  rapidamente) di un attento esame psicologico che possa riuscire a portare alla luce le motivazioni profonde di comportamenti davvero inusuali, per non dire atipici; ma sicuramente atti ad arrecare disturbo.
Un consiglio per lui: scrivi libri solo se vuoi esprimere qualcosa di tuo e qualcosa di serio: non per far ridere i polli.
2
postato da , il
pj2,
è perfetta.
Parole  musicalità immagine
si fondono.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti