Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Gli parla di fiori e lui niente la carezza..." di Luciana Prisciandaro


16
postato da , il
Perfetto, sir Jo: iura novit curia.
Giulio, non sono male parole: è solo che il brocardo si esprime in poche e lapidarie parole, e le associazioni di idee di una vita sprecata appresso a certe cavolate spesso mi ci conducono.
E allora: lo vuoi rimettere in sesto quel tartarugone, o anche solo un pesce spada o un pesce martello e tornare in perfetta visibilità nel tuo elemento naturale??? Vedi da quanto tempo te lo sto dicendo....
Insomma: la vuoi smettere di fare l'offeso??
Qui tutti ti vogliono bene, compreso il sottoscritto, che non lo dice per ostentazione di buoni sentimenti o altro, ma solo perché assolutamente non riesce a non essere in pace con l'universo intero. Scendi dunque dall'Aventino e fatti un bel tuffo ristoratore in un'amicizia  che non potrà mai finire.
De minimis non curat praetor !!!!
(Salvis iuribus...  : )))))))))
(Guarda che se non lo fai cominciano a lamentarsi i marziani, e sono cavoli amari... : ))))))
15
postato da , il
Danke! ...

Buon San Valentino a te Flavia!!! ... Smack!
14
postato da , il
Buon San Valentino
innanzitutto alla autrice della poesia che ci ospita.
Ho fatto un giro in internet e ho appreso che è stata premiata a Roma in occasione di un concorso per i 150 dell'Unità d'Italia (  Luciana Prisciandaro  ha 22 anni)
Buon San Valentino a Giulio che  ha 36 anni
Buon San Valentino a Sir Jo
Buon San Valentino a Pino per l'Amore che mostra nel suo Avatar.
Buon San Valentino a chi ama Napoli.
13
postato da , il
Fece di bianco nero e parimenti di quadrato rotondo!!!

Credo che sia un estratto di:

Res iudicata facit de albo nigrum, originem creat, aequat quadrata rotundis

o qualcosa di simile!
12
postato da , il
Da questo ultimo commento si capisce chiaramente come si possa avere sempre ragione. La tenera età (36 anni ! ), la scarsa cultura (poveri geometri ! ), la mancanza di legittimazione del sottoscritto a chiedere chiarimenti su commenti che sono sotto gli occhi di tutti (e che pertanto, al mio paese, sono dovuti a tutti), tramutano il torto marcio in sicura ragione: ragione dichiarata però indimostrabile, stante l'incapacità di farla valere.
Povera vittima... 
E mi viene da pensare a ciò che si dice dell'opera del giudice: colui che "facit de albo nigrum, et aequat quadrata rotundis". E la chiami incapacità? Riusciresti a convincere chiunque !!
Datii alla politica. Farai strada.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti