Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Non è possibile che crei poesia chi non è..." di Platone


56
postato da , il
Perché...perché

perché ....Platone diede a Diogene una lucciola e
Diogene ne fece la sua lanterna  mentre aveva in mano il fiasco di vino..
credimi è andata proprio così.
55
postato da , il
Flavia, non capisco perché, in un contesto in cui stavamo parlando di fischi e di fiaschi, ora te ne vieni con le lucciole e le lanterne. Vuoi sempre complicare le cose... :  : ((
54
postato da , il
Sà, è che, per diffidenza spesso  quando leggo un suo commento strizzo gli occhi prima... ma evidentemente questa volta avrei dovuto tenerli aperti, ma non è bene in questo mondo tenerli troppo aperti.......  se non altro perchè ci si rimette d'innocenza
( ha capito  perchè l'ammiro Agatina ?).  

"legge applicata per vendetta".. era un interpretazione presumo del cantautore che l'ha scritta quando avrà ascoltato questo tizio in tv.  

Buona serata
53
postato da , il
Charles,
hai preso lucciole per lanterne e al buio non hai letto bene
Non avrei potuto riferirmi ad altri se non a chi ha problemi con la giustizia  se la  giustizia viene definita
"legge applicata per vendetta"
ecco perché
ho commentato " a qualcuno fa comodo passare da vittima a carnefice"
ritengo sia chiaro a chi mi riferisco in questo momento,
tuttavia non  conosco  il contesto della frase pronunciata in tv.
52
postato da , il
Agatina,
tanto e tanto  tempo fa
nella sofferenza  mi sentivo martire.
Oggi non so più se sopportare la malvagità
sia amore o stupi-dità oppure demenza . Tanto e tanto tempo fa mi sentivo appagata nel considerare la malvagità la condizione necessaria al martirio
oggi sono stufa non credo esista l'amore, infatti si abusa del nome "amore" perché si ha paura che non esiste.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti