Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Non è possibile che crei poesia chi non è..." di Platone


71
postato da , il
Comunque resto dell'idea che l'amore non si può spiegare a nessuno.. primo perchè è soggettivo, secondo perchè è soggettivo, terzo perchè:
"L'amore è un mistero per tutti, tranne che per i poeti, suppongo.
E nessuno che sia sano di mente riesce a capire quello che scrivono a riguardo. Credo che nemmeno la maggior parte di loro ci capisca qualcosa nei rari momenti in cui scendono dalle nuvole".
                       ( S. KIng )

Ogni tanto leggendo s'impara..

vado a fare l'albero..... :)))
70
postato da , il
"Chi sa che cosa è l'amore, se non è stato costretto a disprezzare ciò che amava"... disse una volta qualcuno.

Questa non è facile..... ci vorrebbe un pò di esperienza  e meno moralismi buonistici  di cartapesta ( con tutto il rispetto).
Ma si sa, oggi tutti sono coinvinti che solo "loro" conoscono l'amore...( e mi ci metto anch'io)

Agatina, anche Il peggiore assassino conosce  il significato nobile della parola amore...che poi lo abbia abbandonato, questo è un altro discorso. Agatina, mi volevo fermare. ma glie lo devo dire... secondo la mia personale opionione... i suoi poetici commenti, sono belli...ma hanno poca sostanza quando li confronti con la realtà... (ovviamente è solo la mia opinione)
Giuseppe:  si fraintende ( e mi ci metto anch'io) perchè spesso ognuno porta la propria "conoscenza" agli altri ma non ascoltano "l'altro".... semplicemente perchè, non solo ognuno di noi  è il "suo centro del mondo"...... ma anche perchè chi tenta di far valere le proprie verità, lo fa per gelosia verso le proprie esperienze..e quindi pensando di saperne tante..non gli interessa ascoltarne altre....
ed è così che Il confronto diventa spesso affronto......e mi lascia affranto, ma frattanto.... non perchè me ne vanto e nemmeno per  rimpianto, ma è gia da tanto, che questo canto...... mi lascia ........
(qui mi sono bloccato).



Auguri e buone feste.
69
postato da , il
Può essere interessante evidenziare che Platone non era assolutamente favorevole all'arte, in particolare alla poesia, che riteneva contro ragione, intesa a stuzzicare, con le sue illusioni di tristezze o comicità fittizie, la parte emotiva, la peggiore dell'uomo, e infine cosa da ign*oranti, perché se il poeta davvero sapesse ciò che canta, lo metterebbe in pratica anziché decantarlo. La frase è dunque dispre*giativa del poeta, delle poesie, e di coloro che sono fuori di senno, fenomeno cui mi riferisco sin dall'inizio dei miei commenti a questo post.
VINCENZOOOOOOOOOOOOOOO !!!!!!!!!!!!  Me la sto prendendo coi poetiiiiiiiii !!!! Vuoi venire o no a darmi una mano ??????????
68
postato da , il
Caro Dario...
Si vince o si perde...
Ma bisogna vedere se si vince o si perde da uomini...


Parlo per quelli che usano la parola amore in modo invano...
Anche perchè sono sempre più convinta che...
per alcuni...l'amore o il dire "ti amo"...
non sia nulla di...
particolarmente nobile o ammirevole...

   Ciao carissimo...
67
postato da , il
... Ecco perché non riesco a scrivere vere poesie ... :)

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti