Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Bisognerebbe contare fino a mille, mettere in..." di Silvana Stremiz

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

11
postato da , il
Senz'altro, io non rinnego l' umano, il  terrestre o lo storico, le mie parole potranno venire da qualcun'altro, che io lo sappia o meno non è un problema per me, ne motivo di approfondimento. Chiunque può dire delle cose che provengono da milioni di parole fa, senza nemmeno saperlo. Il principio? quale principio... il suo o quello che non ha mai visto?..cos' è il principio.. chi lo ha inventato questo principio?!. Non capisco...mi scusi.
10
postato da , il
Inoltre,c 'è chi ha bisogno di credere in dio, chi a gli ufo chi ai linguaggi universali, il linguaggio della terra. Ma non concordo sull'inseguire dio o altro se non si ha fiducia comunque in se stessi, una fiducia impercettibile, ma sempre fiducia. Chi non ha fede non si alza nemmeno dal letto....un motivo rimane sempre anche quando le speranze  hanno fatto le valigie. Non credo lei sia meno formica delle formiche che inseguono una fede, qualunque fede.  Ovviamente formica, non lo intendo come un complimento, ma nemmeno come offesa, lo intendo proprio come "formica". Stia bene.
9
postato da , il
No, l'ip*ocr*isia che non riesco a capire, è perchè lei crede che usando le parole altrui per riportare un esempio, sia un fattore di non avere un proprio io da mostrare. "Credi in te stesso" lei ha sottolineato. Lei ad esempio, non fa che "riportare" parole degli altri, che molto probabilmente farà sue a tutti gli effetti. Infondo lei ha imparato a credere in se stesso con le parole di un altro....(strano che non le sia venuto in mente questo). Riportare non è sostituirsi. Io non confondo. Faccia il bravo.  Cordialmente.
8
postato da , il
Il suo discorso del credere in se stessi l'ho trovato noioso, intendevo Vincenzo, non il suo punto di vista. Semplicemente perchè ha sottovalutato un discorso di una persona riducendolo ad uno slogan luogo comune "credi in te stesso e  basta" . Io posso credere alle parole di alcuni, ,ma per credere alle parole di alcuni, devo innanzitutto crede in me stesso, per sapere a chi devo credere al di fuori di me stesso. Lei non crede?. Lei ha superato Nietzsche.. dunque lei crede in se stesso perchè ha superato nietzsche?. Bhè, ma allora non mi resta che superare tutti per avanzare nel credermi. Mi auguro per il mio bene, non accada mai. Non c'è bisogno di superare qualcuno per credere di più, talvolta basta girare l'angolo senza bisogno di superamenti. A volte per salire, basta scendere... perlomeno non si rimane in superficie. comunque il mio punto di vista nei confronti della frase rimane lo stesso. Oggi: poi domani chissà.
7
postato da , il
Quelle di cui parli saranno pur di coccodrillo, ma stasera è la serata degli allagamenti da lacrime...  : ((

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati