Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "La "chiave di volta" della vita sta nell..." di Andrea Matacchiera


4
postato da , il
Concordi anche sul fatto che la prima opzione sia nichilista o anche su quella sei contraria?
3
postato da , il
Mi spiego meglio: "ciclica", nel senso che può cambiare, apparentemente migliorare anche, ma tornerà sempre al punto di partenza... per questo: pazientiamo perchè sarà sempre così. Almeno non si vive di finte speranze.
Infine citando Oscar Wild:
Tutti gli ideali sono pericolosi. La realtà è preferibile... spietata, ma preferibile.
2
postato da , il
A mio avviso bisogna lottare contro gli eventi. L'azione umana, bene o male, è un fattore causale. Quindi l'accettazione deve subentrare sì, ma solo di fronte a ciò che sovrasta le nostre forze, e solo dopo aver posto in essere tutto ciò che possiamo per costruire noi il mondo e il futuro.
La chiave di volta della vita, secondo me, sta nel perseguire i propri ideali e i propri obiettivi con forza e tenacia. L'accettazione riguarda un momento successivo; ma anche in questa fase bisogna sempre essere pronti a cogliere l'occasione per ribaltare il corso di eventi che apparivano incontrastabili.
1
postato da , il
concordo sull'accettazione degli eventi...ma..considero che la seconda opzione sia poco veritiera...perchè nulla è sempre così....in realtà più che veritiera mi sembra solo lo sfogo di chi soccombe agli eventi

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti