Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "La felicità è banale, la tristezza è artistica." di Andrea Matacchiera


5
postato da , il
Si è vero
4
postato da , il
ringrazio tutti quanti. In Particolare volevo rispondere a Dario.
Anche se una per sona dovesse essere eccessivamente triste e porterebbe dentro di se lo sconforto, sarebbe comunque mosso da uno spirito didattico che lo porterebbe a formarsi e a riflettere su ciò che gli sta intorno e su se stesso. Paradossalmente cercherebbe un modo ottimistico di vedere la vita per avere una speranza di stare meglio. La felicità secondo me oltre che effimera ed illusoria, dire che "atrofizza" la mente delle persone e involontariamente potrebbe portarli a commettere o pensere qualcosa di negativo.
Questo però è solo la mia visione filosofica forse malata e contorta
3
postato da , il
Oltre che artistica,personalmente la ritengo affascinante (la tristezza).Ci dà modo di tentare d'avvicinarci e chiedersi il perchè.
2
postato da , il
bella e veritiera......se stai troppo bene vivi...vivi...vivi.....non c'è tempo per creare alcune cose.....
1
postato da , il
...e l'intelligenza umana è mediocre. cmq una frase molto interessante...complimenti! '-)

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti