Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Nei meandri della ragione di Giuseppe Freda


65
postato da , il
Bene. Non sei pazzo... altrimenti lo sarebbero stati tanti altri prima di te... la trasmissione di cui parli, esiste dal momento che esiste l'immaginazione. Dal momento che tu puoi immaginare una strada che non ha termine con il solo pensiero, già questo esce fuori dalla forma, quindi non sei pazzo. Ma io non credo che possa trasformarsi oltre...credo che noi siamo in grado di creare tutto.. anche un Dio. Ho sempre creduto nei doppi mondi. il fuori e il dentro...ma per ora non voglio credere ad altro, o se lo faccio... devo rendermi conto che anche quest'ulteriore creazione fa parte dell'immaginazione. Nel commento che non hai cancellato, ho già detto tutto, e so che tu lo hai tenuto per questo. (Forse). 
Ti lascio una massima di quel Bene di cui ti ho parlato:

la coscienza è la scoperta che noi non siamo,
siamo un divenire ma non siamo un essere. 

Ora vado, ho bisogno di allegerirmi:)).

Sei un virtuoso dal momento che crei.... già questo è grande..
non dimenticarlo.
64
postato da , il
Vincenzo, solo ora mi accorgo che mi hai dato del paz*zo.
Dici che sono abbastanza pazzo da camminare coi pazzi.
Ma ti sbagli...
Io sono mooolto più pazzo di te.
Da legare.
63
postato da , il
Vincenzo, l'incontro ci sarà sicuramente; ma solo quando si scatenerà l'inferno. Allora ci guarderemo in faccia, e scoprirai (io già lo so) che siamo dalla stessa parte, naturalmente con sfumature diverse che non mettono e non levano niente.
Quanto alla vittoria, non ci sarà nè la tua, nè la mia, nè quella di alcun essere umano.
Pure una vittoria ci sarà, e sarà una grande vittoria. Ma sopra le nostre teste.
Sotto altro aspetto, per dirtela chiara: è solo una piccola cosa, una valvolina, meno che un transistor, ciò che non va nella tua radio.
Per il resto è a posto. Se stai fermo con la testa, tento di sistemarla...
TESTONE !!!!!!!  : ))))))))))
(Però sono molto ottimista. Quelle parole:
" Avrei potuto scrivere io pari pari quello che hai scritto tu.
La stessa idea. "
significano che sei sull'onda giusta. Perché altrimenti quello che ho detto non solo non potevi capirlo, ma neanche lontanamente immaginarlo).
E ora attenzione (a me gli occhi::) ogni differenza scompare, e le immagini coincidono perfettamente (anche se solo per un istante), se mediti profondamente sugli ultimi 2 capoversi del commento 107.
62
postato da , il
Vincenzo, leggi, medita e capirai. La mia opera non è palese, e neanche occulta. E' come un'onda radio, invisibile e non voluta da me, che mi attraversa e giunge là dove deve e vuole.
     Io non sono nessuno...
     Ma sono una specie di cavallo di Tro*ia. Porto dentro di me, inconsapevolmente, valorosi e fe*roci guer*rieri, pronti a mettere a ferro e fuoco tutto ciò che lo merita.
     Una Forza di fronte alla quale non Nietsche, ma qualsiasi uomo terrestre è del tutto insi*gnificante.
     E attento: la mia scon*fitta potrebbe coincidere con la vittoria di quei gue*rrieri e di quella forza...
     Perché io sono soltanto la temporanea materializzazione di un'idea; e in quanto materializzazione non ho alcun significato.
61
postato da , il
Vincenzo, mi spiace deluderti, ma non ho usato alcun sotterfugio. E neanche puerile. Io sono sempre sincero: e dunque dico il vero quando dico che mi sei caro, vecchio scorpione.     : )))))
Ad Alessandro: mi sei ormai ugualmente caro.   : )))))
Per Armanda: nulla dunque di sibillino, tutto chiaro come la luce del sole. Giorno ottimo anche a te !!!
E grazie mille per aver evidenziato che mi sono, malgrado la diversa percezione di qualcuno, strettamente attenuto al filone principale !!  : /

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti