Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "C'è solo una cosa che desidero ardentemente..." di Andrea Matacchiera


11
postato da , il
Uno dei tanti. Miliardi e miliardi di uomini, e io uno. Un'individualità che fa quasi ridere di compassione. E una solitudine ancor più spaventosa, io con le mie piccole cose, i malanni, gioie e dolori effimeri, e le poche persone che conosco di questa infinità di gente. Io, uno dei tanti, con la mia storia, i miei quaderni, le mie speranze e delusioni. E anche gli altri così. Ognuno con la sua storia, ognuno chiuso nei fatti suoi, ognuno a parlare di sé e a desiderare per sé, o al massimo per pochi altri. Mattone di un corpo sociale senz'anima. Ma da solo, meno che nulla: prigioniero di un egoismo senza speranza. La soluzione è nel donarsi agli altri senza perdere un minuto di tempo. Ma non ce la faccio a rinnegare ciò che desidero per me. O forse non sono sicuro che sia una soluzione. Lo scopo mi sfugge. In alcuni momenti lo intravedo, ma poi mi sfugge. Le idee non sono chiare. Sono brut*e nottate, queste. Non le auguro a nessuno.
                                       26 Luglio 82
10
postato da , il
Rossella ha ragione. UNUS HOMO NULLUS HOMO. L'uomo è un animale sociale.
Tuttavia non siamo come le formiche o le api, per le quali tutto ciò che conta è la dimensione colletiva. Nell'umanità, ogni individuo è un universo. Là è la difficoltà.
Io però conosco la soluzione.
9
postato da , il
Niente. Non c'è che da aspettare questo macchinario imb*ecille.
8
postato da , il
Il censore automatico è... incredibile. Anche il terzo tentativo è fallito. Provo per la quarta volta, poi ci rinuncio.
7
postato da , il
Non riesco purtroppo a inserire il mio commento. Questo ineffabile censore automatico è una vera catastrofe verbale.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti