Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Quando sono ubriaco la mia ispirazione è al..." di Charles Bukowski


7
postato da , il
No Dario, guarda che il profeta di Apocalisse sono io.
Nietsche e Bukovski sono semmai l'inizio dell'Apocalisse: non la profetizzano, ma la vivono, il primo come antesignano della torre di Babele a venire, il secondo come vittima inerme.
Insomma, detta schematicamente: i valori sani decadono in modelli di comportamento privi di anima e di nerbo, folli tipo N. se ne accorgono e vaticinano ultrauomini dediti, anziché a fare qualcosa per cambiare questo stato di cose, ai cavoli propri in una narcisistica enfatizzazione di se stessi, e così, mentre gli ultrauomini stanno a rimirarsi come Narciso alla fonte, il risultato pratico di tutto questo, anziché l'ultrauomo, è l'ultrasfigato tipo Bukowski.
6
postato da , il
ahahahahahahahahahahahahahah.......
(Ghigno satanico-inquisitorio in allontanamento..)
5
postato da , il
(L'ho detto io: Nietsche è più che centenario. Finirà irriso anche lui da ultrastr*nzi sfigati e put*anieri come Bukovski, perfette incarnazioni di un nuovo, imprevisto ma ultra-meritato modello ideologico e comportamentale).
Finché la società occidentale si dissolverà come accadde per l'impero romano.
E nuovi barbari invaderanno l'Europa.
E prevarranno gli integralismi.
E gli arabi o i cinesi ci faranno la pelle.
CONVERTITEVI FINCHE' SIETE IN TEMPO: LA TEMPESTA E' VICINA.
4
postato da , il
(Chi di spada ferisce, di spada perisce).
3
postato da , il
Lui è ruvido, crudo a tratti volgare......esprime così disperazione, gioia, dolore.....basta non fermarsi alla formale superfice, a me piace. a Dario piace, a skeggia proprio non piace, a Vincenzo......beh lasciamo stare:)................

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti